VIETRI DI POTENZA DICE “NO” ALLA VIOLENZA SULLE DONNE. TANTE INIZIATIVE IERI 25 NOVEMBRE: FIACCOLATA, CONVEGNO, INAUGURAZIONE MOSAICO E MENSOLA ROSSA, INSTALLAZIONI IN PAESE E MOSTRE 

Condividi subito la notizia

Un forte NO a qualsiasi tipo di violenza, da quella psicologica e fisica a quella sessuale. È il messaggio forte che arriva da Vietri di Potenza, grazie all’iniziativa promossa anche quest’anno dal Comune e dalle associazioni del territorio nella “Giornata Mondiale contro la violenza sulle Donne”. Come ogni anno, la comunità vietrese si è mobilitata per sensibilizzare sul tema e provare ad eliminare questo fenomeno che purtroppo ogni anno miete vittime innocenti. Nel corso della giornata, sono state inaugurate diverse opere. Il mosaico della Protezione Civile in via del Carmine, che ritrae il viso di una donna e la frase “Amati, viviti e non permettere a nessuno di spegnerti”. Mentre l’associazione Agio ha installato nella biblioteca comunale una mensola di colore rosso con la scritta “Stop alla violenza sulle Donne” e con i libri delle storie di Gessica Notaro e Lucia Annibali. Oltre a queste due associazioni, hanno collaborato all’iniziativa la Consulta Giovanile Vietri, Vietri & La Movida, CRI Comitato Melandro, Pro Loco, Giacche Verdi Basilicata, Famiglie in Cammino e Avis, oltre all’ufficio della Consigliera di Parità della Provincia di Potenza. Nel corso della giornata installazioni anche sulla panchina rossa installata da diversi anni, davanti al Municipio e in tutto il centro abitato. Dopo la Santa Messa in Chiesa Madre, è seguita una fiaccolata in memoria delle Donne vittime di violenza, fino ad arrivare davanti al Municipio. Poi un incontro sul tema – moderato dal giornalista Claudio Buono – dove sono intervenuti Interverranno il sindaco e presidente della Provincia di Potenza Christian Giordano, il parroco don Salvatore Dattero, Simona Bonito (Consigliera di Parità della Provincia di Potenza), Mariangela Adurno (Comitato Donne Lucane tra storia e memoria), Carmine Manzella (presidente Consulta Giovanile Vietri), Maria Garofano (Centro Antiviolenza Aretusa), Brunella Ranaldo (responsabile progetto educativo e in interventi assistiti con gli animali) e Franco Priore (Sportello Sociale CRI Comitato Melandro). In sala convegni è stato possibile visitare la mostra dell’artista e pittrice Lucia Bonelli. Nel corso dell’incontro è emerso come sia importante non lasciare sole le vittime di violenza, aiutarle, sostenerle anche tramite i centri antiviolenza e ascoltarle. Da Vietri anche un appello alle donne a denunciare ogni tipo di violenza, senza paura, per evitare tragedie e vivere nel terrore. Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne. “La violenza sulle donne – ha sottolineato il Sindaco Giordano – è evidentemente un problema culturale. Solo attraverso un percorso di sviluppo culturale collettivo potremo ambire a diventare un paese che non avrà più bisogno di ribadire che le donne non si toccano neppure con un dito”.

Hits: 0

Condividi subito la notizia