PROGETTO VINCITORE DI LUOGHI COMUNI – INIZIATIVA PROMOSSA DA REGIONE PUGLIA E ARTI PER LO SPAZIO OPIFICIO DELLE ARTI E DEI MESTIERI PHILOS LAB4ART DEL COMUNE DI LATERZA

Condividi subito la notizia

Venerdì 2 dicembre 2022 alle ore 18:00 presso l’ex Gendarmeria in via Fontana 62, sarà presentato
ufficialmente alla comunità il progetto Foyer -Spazio di Comunità, vincitore di Luoghi Comuni, iniziativa
promossa da Regione Puglia e Arti per lo spazio Opificio delle Arti e dei Mestieri Philos Lab4Art.
Il progetto, vinto da Teatro Lab – Restiamo Umani A.P.S. e co-finanziato dal Comune di Laterza, ha come
obiettivo la connessione e l’interazione tra il teatro e la tradizionale ceramica di Laterza, in un nuovo terreno
di arricchimento reciproco. Il “foyer”, spazio di attesa e socialità prima e dopo uno spettacolo teatrale, ma
anche “fuoco”, elemento primario insieme alla terra e all’acqua, nella creazione di un oggetto in ceramica, è il
fattore comune ai due ambiti artistici.
Le attività previste sono state ufficialmente avviate nello scorso luglio, con la residenza di Nicola Boccini
(artista ceramista impegnato sul territorio nazionale e internazionale, di origini derutesi, selezionato tramite
call fra artisti provenienti dalla rete AICC), che ha previsto, nella prima fase, la conoscenza del territorio e lo
studio della ceramica tradizionale di Laterza, e nella seconda, la realizzazione dell’opera Clara Petalis
(Petali Luminosi). La residenza si conclude con la presentazione dell’opera e la sua relativa donazione alla
comunità.
Lo spazio, nel suo nuovo allestimento, è già attivo da ottobre come luogo di co-working e centro di attività
laboratoriale per bambini, ragazzi e adulti. Si sono infatti già svolti diversi Open Days finalizzati ad un primo
incontro con le varie realtà da coinvolgere, e iniziative propedeutiche alla successiva produzione di un testo
teatrale con relativo spettacolo ispirato alle tematiche della ceramica e alla realizzazione di un libro illustrato
per bambini con funzione pedagogica.
Nelle attività sono già intervenute alcune realtà territoriali che saranno ancora coinvolte nel progetto quali
l’associazione culturale OnLife, il Museo della Maiolica MUMA, le botteghe di ceramica Grottega, Marilli e
Matera, il Teatro Le Forche, l’associazione Nati per Leggere, ANFASS e AICC.
Nel sopperire all’assenza di un teatro comunale e proporre un diverso modello di aggregazione sociale che
consenta di sfruttare le risorse territoriali, tra gli obiettivi a lungo termine che il progetto propone è primaria la
formazione di capitale umano utile alla creazione di nuove possibilità lavorative intorno ai settori culturali di
riferimento, capaci di innescare nuovi processi creativi adatti ad un linguaggio contemporaneo.
[CLARA PETALIS (Petali Luminosi) – L’opera in ceramica interattiva di Nicola Boccini è un cerchio suddiviso
in quattro parti, ognuna delle quali contiene quattro petali, a formare al centro la margherita, uno dei soggetti
vegetali più comuni negli stilemi della ceramica di Laterza. I petali simboleggiano un gruppo di persone che
confluiscono al centro per apprendere dalla tradizione e si irradiano verso l’esterno per orientarsi
all’innovazione. L’opera si illumina a seconda dell’intensità e del tono delle voci e dei suoni, con i colori
dell’arcobaleno, prestandosi a diventare scenografia o parte integrante di uno spettacolo teatrale o di uno
spazio pubblico.]
Sabato 3 Dicembre, invece, si terrà il Laboratorio di Tecnologia della Ceramica, tenuto dall’artista Nicola
Boccini e dedicato ai ceramisti del territorio.
[Nicola Boccini – Artista sperimentale di origini derutesi. In pochi anni è riuscito a far emergere l’importanza
della luce come arte applicata, che prende vita in oggetti di artigianato nuovi, “contemporanei”, animando la
materia, una materia luminosa dalle infinite potenzialità che meglio di ogni altra esalta lo spazio che la ospita
creando inaspettate suggestioni o semplici immagini luminose nel buio.
Molte sono le sue collaborazioni con centri di sperimentazione, scuole d’arte estere, designer e architetti di
fama internazionale di tutto il mondo. Per lui la ceramica è vista come materiale ultra contemporaneo e con
essa crea performance, happening, meeting e workshop in giro per il mondo.]
Martedì 6 Dicembre alle ore 17.30 la chiusura, presso gli spazi dell’ex Gendarmeria, con i saluti
istituzionali. Interverranno l’Organizzazione Giovanile, l’artista Nicola Boccini, ARTI – Agenzia Regionale
per la Tecnologia e l’Innovazione della Regione Puglia, la consigliera delegata alla cultura Alessia Tria, il
Sindaco Francesco Frigiola e gli assessori regionali Gianfranco Lopane e Alessandro Delli Noci

Hits: 1

Condividi subito la notizia