In ricordo, ed in suffragio, della mia amica Anna, come me non vedente, volata in cielo tre mesi fà, il 11 agosto 2022

Condividi subito la notizia

 Alla mia cara amica Anna Marialidia: Lei semplicemente  Anna.    Anna, da ragazza, guardava il mondo, con gli occhi, felici e spensierati di una ragazza, pulita e innocente di campagna. Lei era nata in quella bella campagna, della maremma toscana. Amava la natura, i fiori, gli arcobaleni, i tramonti e si commuoveva a guardare i cieli stellati, agostini, a guardare le stelle, le comete, le stelle cadenti, mentre, mille grilli in coro, intonavano, il loro canto di amore, e la facevano sognare di ipotetici principi azzurri che risvegliavano le loro Biancaneve. Da ragazza, come tutte le ragazze, amava il ballo, e quando poteva, andava, con le sue amiche, a ballare, di nascosto, e magari dicendo qualche bugia alla su mamma. Trovava quasi sempre, la scusa, che andava a trovare la zia, la sorella della su mamma, che le voleva un bene dell’anima, manco fosse stata sua figlia, e che la copriva, sua complice, sempre, per le sue bugie. Amava ballare, e le piaceva ballare il liscio, e le sue amiche dicevano, che avrebbe dovuto cercare di trovare qualche bravo impresario dello spettacolo, visto che cantava come un usignolo, ed era una ancor, più brava ballerina un giorno, aveva financo deciso di partire per Roma, per andare a cantare, aveva preparato una valigia, che, è rimasta, sempre lì, pronta, ed un giorno, buio per noi, ma non per lei, lei è partita , è andata in cielo, nella luce di nostro Signore, per andare a cantare tra gli angeli del cielo, ed ora riposa in pace, accanto al suo amato e compianto marito.

Hits: 0

Condividi subito la notizia