BARI: BOSCO SOCIALE DI LOSETO PRONTO IL CONTRATTO PER LA REALIZZAZIONE DEL PRIMO STRALCIO DEGLI INTERVENTI DI FORESTAZIONE URBANA

Condividi subito la notizia

L’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso rende noto che è pronto il contratto attuativo per l’esecuzione del primo stralcio dell’accordo quadro per i lavori di forestazione urbana in due diverse porzioni dell’area dove sarà realizzato il bosco sociale di Loseto, per un importo di circa 180mila euro.

La prima, denominata area 5, si estende su una superficie di circa 4000 metri quadri e ingloba anche la zona dedicata allo sguinzagliamento dei cani in via Minervino (che a sua volta sarà riqualificata e dotata di nuovo verde e arredi). La seconda, denominata area 3, corrisponde all’attuale area adibita a parcheggio in via Cipriani che, pur mantenendo la propria funzione, sarà deimpermeabilizzata attraverso la rimozione dell’asfalto e l’installazione dei masselli autobloccanti forati. I cantieri relativi alle due aree citate saranno realizzati contestualmente.

“Confidiamo di poter iniziare i lavori sulle prime due aree di progetto entro la fine del mese di novembre – commenta l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso -. A seguire, invece, avvieremo i contratti attuativi per l’imboschimento delle restanti aree individuate per la realizzazione di questo importante intervento, pensato per riconnettere l’abitato della zona nuova del quartiere con il paesaggio della Lama Picone, attraverso la creazione di un’area forestale in grado da un lato di tutelare la biodiversità, dall’altro di migliorare concretamente la qualità della vita e il benessere dei cittadini grazie a una maggiore offerta di spazi verdi dedicati al tempo libero e alla socializzazione, contrastando al contempo gli effetti dei cambiamenti climatici in atto”.

Come noto, il progetto di forestazione urbana di Loseto, dell’importo di 370mila euro, è stato redatto da un gruppo di lavoro interdisciplinare con il contributo di associazioni e liberi professionisti intervenuti durante la fase di partecipazione e si inserisce all’interno della più ampia strategia di rigenerazione urbana del quartiere.

La scelta è stata quella di lavorare a una progettazione nature based solution in grado di incrementare il livello di resilienza del contesto territoriale attraverso le scelte botaniche progettuali, le attività di greening e de-impermeabilizzazione, la rimozione di inquinanti e la capacità di ridurre localmente la temperatura.

Il progetto interviene, nello specifico, su terreni comunali attualmente incolti e inutilizzati e sulla sede stradale esistente di via G. Capriati. Non sono previste opere su manufatti edilizi: l’ambito d’intervento, quindi, è costituito dalla sommatoria di diversi contesti urbani che saranno strutturalmente e funzionalmente integrati in un progetto unitario d’impronta green.

A livello urbanistico, l’intervento di forestazione, conforme alla pianificazione vigente, interessa aree destinate a standard urbanistici (nello specifico, aree destinate ad opere di urbanizzazione secondaria), aree di rispetto stradale e aree a parcheggio (per i lavori di de-impermeabilizzazione dei parcheggi) e una zona adibita ad attività connesse all’agricoltura (l’area 3), nella quale il progetto prevede la sola piantumazione di 100 arbusti autoctoni, compatibili con la destinazione d’uso e non interferenti con il naturale deflusso delle acque meteoriche.

Il progetto del Bosco urbano di Loseto è stato finanziato ad esito dell’avviso pubblico “Programma sperimentale per la riforestazione urbana” pubblicato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare.

Hits: 0

Condividi subito la notizia