Taranto, 17 novembre 2023 – Convegno regionale di AURO: urologi e specialisti da tutta la regione a Taranto, a confronto, per fare il punto sullo stato dell’arte dell’urologia ospedaliera.

Condividi subito la notizia

Si aprono oggi, venerdì 17 novembre presso l’ex caserma Rossarol di Taranto, i lavori del convegno regionale di AURO (Associazione Urologi Ospedalieri) che per questa edizione 2023 fa tappa proprio nel capoluogo ionico. Si tratta dell’evento pugliese dell’associazione che si inserisce nel panorama delle iniziative nazionali che AURO organizza periodicamente, con l’obiettivo di creare spazi di incontro, condivisione e dibattito sullo stato dell’arte delle discipline urologiche in Italia.

“Con questa iniziativa abbiamo riportato l’urologia regionale a Taranto in un momento in cui c’è un importante cambiamento in corso in vista del nuovo San Cataldo e delle implementazioni previste per l’offerta urologica “ dichiara il dottor Francesco Saverio Grossi, direttore della struttura complessa di urologia del Santissima Annunziata nonché presidente del convegno, insieme al professor Selvaggi, presidente onorario, e al dottor Pier Paolo Prontera, il responsabile scientifico. I lavori iniziati con i saluti ufficiali della direzione strategica di Asl Taranto, proseguiranno anche domani, sabato 18 novembre. È una due-giorni intensa in cui relatori e professionisti di riferimento provenienti da tutto il territorio pugliese si confronteranno su esperienze, procedure e prospettive in campo urologico. Tra i temi focus dei vari panel, il trattamento chirurgico delle massi renali; il trattamento della calcolosi dell’alta via urinaria; diagnosi, chirurgia e strategia riabilitativa del cancro prostatico; tecniche di prostatectomia; trattamenti dell’ipertrofia prostatica benigna.

Il convegno si pone come un’importante occasione di visibilità e di crescita per l’urologia ospedaliera tarantina: tutti gli specialisti dell’equipe diretta dal dottor Grossi apporteranno una relazione sulle proprie competenze e specializzazioni, che nel tempo si sono diversificate e specializzate per coprire ogni ambito della disciplina e offrire un servizio quanto più ampio e multidisciplinare al paziente. Anche la scelta della location che ospita l’evento è strategica: l’ex caserma Rossignol in città vecchia è un’occasione di visibilità e promozione del territorio da offrire ai relatori e agli ospiti confluiti in città, non solo pugliesi ma provenienti anche dal Piemonte, da Roma e dal Veneto.

Hits: 25

Condividi subito la notizia