Settimana protezione civile: il 13 ottobre eventi delle prefetture di Potenza e Matera

Condividi subito la notizia

Le prefetture di Potenza e Matera, nell’ambito della Settimana nazionale della Protezione civile e in occasione della Giornata mondiale per la riduzione dei disastri naturali istituita dall’Onu, che ricade il 13 ottobre,hanno organizzato momenti di approfondimento sull’importanza della pianificazione territoriale e della formazione degli amministratori locali per la prevenzione dei rischi.  

Nella sala consiliare della Provincia di Potenza, con inizio alle 9.30, dopo i saluti istituzionali del prefetto Michele Campanaro, del presidente della Provincia Christian Giordano e del sindaco Mario Guarente, interverranno il viceprefetto Ester Fedullo e il dirigente regionale della protezione civile Giovanni Di Bello. Seguiranno i contributi di altre professionalità dell’ufficio di protezione civile, con Michelangelo Morrone che parlerà di formazione e supporto nell’aggiornamento della pianificazione comunale, Antonio Biscione che porrà l’accento sulle convenzioni annuali con le associazioni di volontariato e Valter Rassega che metterà in evidenza le opportunità derivanti dalla nuova rete radio digitale. 

A Matera, nell’auditorium dell’ospedale ‘Madonna delle Grazie’, a partire dalle 9.00, il prefetto Sante Copponi presenterà agli studenti il Piano provinciale di protezione civile. Nel corso dell’incontro, coordinato da Pasquale Costante dell’ufficio scolastico regionale, interverranno per i saluti istituzionali l’ing. Giovanni Di Bello (in collegamento), la dirigente dell’ufficio scolastico provinciale Rosaria Cancelliere e il direttore dell’Asm, Sabrina Pulvirenti.  

La comandante provinciale dei vigili del fuoco, Maddalena Lisanti, spiegherà ai ragazzi presenti gli elementi che caratterizzano il soccorso tecnico urgente, mentre Guido Loperte dell’ufficio regionale di protezione civile si soffermerà su sistemi di allertamento e scenari di rischio. La giornata si concluderà con il confronto con gli studenti.  

Hits: 18

Condividi subito la notizia