Pomarico punta sul turismo esperienziale. Un  successo il tour di 15 buyers da tutta Italia

Condividi subito la notizia

L’ Educational Press Tour  un trampolino di successo per promuovere Pomarico come destinazione turistica autentica, unendo cultura, enogastronomia e tradizione. L’iniziativa promossa dall’amministrazione comunale di Pomarico nelle giornate di venerdì 17 e sabato 18 novembre scorse, che ha visto la partecipazione di 15 buyers provenienti da Lazio, Veneto, Abruzzo, Lombardia, Piemonte, Campania e Umbria, ha rappresentato un’occasione straordinaria dedicata alla valorizzazione delle ricchezze culturali e paesaggistiche del nostro affascinante territorio.

Durante l’evento, gli ospiti hanno avuto l’opportunità di immergersi nelle bellezze di Pomarico, apprezzandone la storia e l’autenticità che caratterizzano il comune. “Siamo felici di constatare che i partecipanti abbiano potuto vivere un’esperienza culturale e gastronomica autentica. La soddisfazione degli ospiti testimonia l’impegno del nostro comune nel promuovere la cultura, la tradizione e l’ospitalità. Vogliamo proporre un turismo esperienziale, che ben si abbina con i nostri punti di forza come il centro storico”, ha dichiarato entusiasta il sindaco Francesco Mancini.

In particolare, i buyers hanno avuto modo di apprezzare il suggestivo percorso del centro storico del comune, recentemente ristrutturato con il bando “Ultimo Miglio”, e una serie di attività artigianali e gastronomiche dove hanno effettuato degustazioni di prodotti tipici locali. Particolarmente gradita è stata la visita al Museo della Civiltà Contadina, dedicata alla conoscenza delle tradizioni e delle consuetudini agresti del comune pomaricano, e a chiudere il programma della prima giornata è stato il focus “Pomarico Culture & Food”, che ha visto gli interventi dei rappresentanti delle istituzioni, partner tecnici e associazioni e stakeholders locali dedicati al turismo e alla cultura, oltre alla presentazione del portale Visit Pomarico. Nella giornata di sabato, si è svolta una passeggiata nel Bosco della Manferrara, prima del trasferimento a Matera per una visita nella città dei Sassi. 

“Da alcuni anni – ha spiegato l’assessore alla cultura Beatrice Difesca -, abbiamo deciso di provarci e credere in Pomarico, cercando di recuperare la nostra identità attraverso la valorizzazione del museo, ma anche del nostro patrimonio linguistico. Il dialetto è un legame prezioso con la nostra storia e le nostre radici. Recuperare consapevolezza delle ricchezze che la  nostra comunità  ha, e in primis ripartire dalla comunità stessa, dai pomaricani, dalle sue aziende dai suoi prodotti e dalla sua gente, ospitale cordiale e genuina”.

“E’ stata una due giorni molto bella e vissuta con grande piacere. Non visitavo l’hinterland materano da 30 anni e devo ammettere che il turismo esperienziale vissuto a Pomarico ha rappresentato una fucina di emozioni e sensazioni che turista, oltre che godere dei luoghi visitati, deve sentire e apprezzare. Il Comune è riuscito in tutto ciò, e sto pensando per il futuro a una idea rivolta a gruppi per visitare tanti punti della provincia materana, perché ce ne sono davvero tanti, oltre naturalmente all’entusiasmante Matera”, ha sottolineato Claudio Carieri, rappresentante del Cral del Ministero della Cultura.

Pomarico, 20 novembre 2023

pomarico,successo
news matera potenza pomarico punta sul turismo esperienziale. un  successo il tour di 15 buyers da tutta italia 1
pomarico,successo
news matera potenza pomarico punta sul turismo esperienziale. un  successo il tour di 15 buyers da tutta italia 2
pomarico,successo
news matera potenza pomarico punta sul turismo esperienziale. un  successo il tour di 15 buyers da tutta italia 3
pomarico,successo
news matera potenza pomarico punta sul turismo esperienziale. un  successo il tour di 15 buyers da tutta italia 4

Hits: 16

Condividi subito la notizia