4 MARZO 2023. BOLOGNA onora la nascita di Lucio Dalla ricordandolo con il suo sosia ufficiale VITO D’ERI

Condividi subito la notizia

di Michele Selvaggi

Una data importante quella del 4 marzo 2023, che avrebbe celebrato, se ancora in vita, gli 80 anni del grande Lucio Dalla. “Lucio è sempre in ogni angolo della città di Bologna.  Anche se non c’è più ormai da 11 anni, per me è come se ci fosse. Io lo vedo sempre, lo incontro ogni giorno, come ai bei tempi, in via D’Azeglio o in piazza Maggiore, magari a  bere un caffè insieme a discutere di tante cose, di canzoni, di amici, di sport e di ogni altro argomento che ci univa da quel 12 agosto di  tanti anni fa, quando ci siamo conosciuti  in una grande piazza di Policoro (Matera) durante un concerto estivo”.  Parole di grande stima, ma anche di grande affetto del pisticcese Vito D’ERI, il “sosia ufficiale“ di Lucio Dalla, come lo ha definiti il Resto del Carlino, il più importante giornale di Bologna, che per l’occasione, nei giorni scorsi lo ha intervistato, come lui stesso ci ha raccontato. Per il nostro simpatico  compaesano, questi, che hanno preceduto e seguito la data del 4 marzo, sono stati giorni che lui non dimenticherà facilmente. Tutti lo hanno cercato, dai quotidiani  a “2000 TV” e tanti altri.  Lui, personaggio importante in questa vicenda  che riguarda la vita di uno dei più  acclamati, seguiti e amati cantanti italiani,  disponibile  verso tutti nel raccontare i rapporti  con il “grande bolognese”. Un’amicizia nata quasi per caso e che è andata sempre più consolidandosi nel tempo., fino addirittura a  sostituirlo tante volte, senza che nessuno se ne accorgesse. “ Una volta – racconta Deri – al Festivalbar, Lucio mi mandò sul palco per le prove, per non perdersi la partita di basket tra la Fortitudo e la Virtus, lui grande appassionato di pallacanestro”. E l’altro episodio allo Stadio Olimpico di Roma quando Gigi D’Alessio  annuncia Lucio  dalla scalinata, da dove appare una persona identica al cantante, della stessa altezza, con gli stessi occhiali  e cappello, e con la stessa cadenza  nei movimenti. Tutti credono che sia Dalla, fino a quando Gigi D’Alessio non rivela al pubblico  che si tratta solo di un sosia. E che sosia !  E il pubblico in piedi ad applaudire. E che dire poi  di  altri episodi  simpatici  di tanti anni di amicizia  tra l’imprenditore imbianchino pisticcese e il cantante di Bologna. Ma  Vito  ci tiene soprattutto a raccontare  quello che è stato l’incontro tra Dalla e  sua madre Maddalena, che il cantante voleva conoscere. “Un episodio toccante che solo a pensarci ed a distanza di tanti anni, mi viene da piangere. Lui la chiamò subito “mamma”  e l’abbracciò. La cosa mi ha creato una emozione indescrivibile che non potrò mai dimenticare. Lucio – aggiunge Vito – aveva più volte promesso a mia madre di farle visita a Pisticci, magari per trascorrere ore  in compagnia, gustare  qualche nostra specialità culinaria  e soprattutto,  conoscere la città e la casa  dove il suo grande amico Vito era nato e cresciuto.  Purtroppo – conclude D’Eri parecchio dispiaciuto – la cosa non si è potuta realizzare”.  Onore quindi a Lucio Dalla  per quelli che dovevano essere i suoi 80 anni, se in vita, ma  onore anche al suo “sosia perfetto” Vito D’eri,  per il suo amichevole, importante, lungo  passato con il cantante, facendoci rivivere  momenti esaltanti della sua vita  che, in particolare, proprio  in questi giorni, vengono ricordati, celebrando  quel famoso  “4 marzo 1943”, divenuto il titolo di uno  dei suoi primi e indovinati brani immortali,  cantati in tutte le lingue del mondo. Grazie  Lucio. Bravo Vito ! 

https://fb.watch/j5K1DL9PUF/

12795335 148566478866584 7336080062749239854 n radio laser news matera potenza puglia basilicata
12717354 114943685562197 7072189604712590686 n radio laser news matera potenza puglia basilicata

Hits: 84

Condividi subito la notizia