Le strade statali 7 e 175. Due priorità per la provincia di Matera e l’intera Basilicata che non possono più aspettare”

Condividi subito la notizia

“Fratelli d’Italia sarà protagonista e garante della realizzazione degli interventi necessari per colmare il divario infrastrutturale tra la provincia di Matera ed il resto del Paese. Non si può più aspettare per vedere realizzato il completamento di un moderno, veloce e soprattutto sicuro collegamento stradale tra la Città dei Sassi ed il resto della regione, avviando da subito i lavori per realizzare la strada a quattro corsie sulla strada statale 7 tra Matera e Ferrandina e sulla statale 175 tra Matera e Metaponto, con spartitraffico centrale”. Lo dichiara Aldo Mattia, candidato di Fratelli d’Italia alle elezioni del 25 settembre, al collegio plurinominale della Basilicata. “ Due strade di vitale importanza per l’intera Basilicata perché da un lato consentiranno di collegare in sicurezza Matera ai comuni della collina materana e al metapontino, da Pomarico, Miglionico e Montescaglioso fino a tutti i Comuni della fascia metapontina, da Bernalda a Nova Siri; dall’altro permetteranno di collegare più rapidamente ed in sicurezza i due capoluoghi lucani tra loro e tutti i comuni ubicati lungo la Basentana. Ma si tratta di due strade strategiche per l’intero meridione d’Italia perché consentiranno sia un più agevole e sicuro flusso turistico e delle merci dalla provincia di Bari e dalla costa adriatica verso la costa Ionica, la costa tirrenica ed il Pollino, collegando la Murgia barese ai comuni della val d’Agri, della val Sarmento, valle del Sinni e del Pollino – Lagonegrese, sia un rapido e sicuro collegamento dalla Murgia e dalla Bradanica alla strada statale 106, sia verso la Calabria che verso il porto di Taranto. Fratelli d’Italia sarà l’interlocutore giusto – conclude Mattia – per promuovere le necessarie iniziative parlamentari e di governo per arrivare finalmente a questo obiettivo atteso per troppi decenni, a beneficio dell’intera provincia di Matera, della Basilicata e dell’intero Sud Italia”.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*