Agriturismo in ripresa nelle Dolomiti Lucane

Condividi subito la notizia

Prenotazioni in aumento già da giugno del 15%, aumento della permanenza media oltre i 3 giorni, incremento dei pasti del 20%, numero di eventi familiari in crescita del 25%: sono i dati più incoraggianti della ripresa dell’agriturismo e del turismo rurale nel comprensorio Dolomiti Lucane-Parco Gallipoli Cognato, in particolare a Castelmezzano e Pietrapertosa. Secondo il Centro Studi Turistici Thalia – che ha monitorato l’andamento stagionale – gli agriturismi si confermano un’eccellenza di ospitalità rurale lucana ed espressione più genuina del concetto di tipicità, tradizione culinaria e territoriale. Le strutture ricettive e i punti ristoro hanno favorito la riscoperta delle aree rurali e della loro cultura, e contribuito a promuovere l’innovazione e la diversificazione del settore agricolo.
“Tra le novità più piacevoli della stagione estiva in corso – riferisce Michele Mattia (azienda Il Molino della Contessa, Castelmezzano) –  c’è l’arrivo al ristorante, insieme ai target più fedeli di pugliesi, di gruppi e famiglie dei comuni vicini della provincia di Matera e della città di Matera da dove arrivano numerosi turisti in escursione. Siamo alla riscoperta della ruralità. Gli agriturismi sono un punto di riferimento per un turista attivo, alla ricerca di esperienze da vivere all’aria aperta, particolarmente attento e sensibile verso le tematiche della sostenibilità, del cibo tipico e sano, della riscoperta delle tradizioni delle aree rurali”.  Un’altra tendenza in crescita è quella dei viaggi organizzati con comitive in bus. “Si riprende quella che era una caratteristica del turismo in quest’area, vale a dire – riferisce Rosanna Sileo, agrichef, come sono definite le donne depositarie della tradizione della cucina contadina – i bus diretti alle escursioni con la sosta delle comitive ai nostri tavoli. E spesso sono bus che arrivano anche dal centro-nord per viaggi e soggiorni in più aree della nostra regione. Sostenere un loro ulteriore crescita contribuirà a valorizzare e rilanciare i borghi minori e l’entroterra rurale, luoghi di grande fascino ma spesso meno noti al pubblico turistico. Grazie alle risorse messe a disposizione del PNRR gli enti locali potranno incentivare investimenti finalizzati a rafforzare la competitività non solo del singolo comparto, ma dell’intero sistema turistico territoriale”.

Questa crescita ben esprime il desiderio dei viaggiatori di scoprire piccoli borghi e dei centri minori nelle campagne italiane in alternativa alle destinazioni turistiche più note ed affollate. La pandemia ha rafforzato questa tendenza, soprattutto tra la clientela italiana; ciò fa certamente ben sperare per una pronta ripresa del comparto, che, come tutte le altre strutture ricettive, ha visto una forte contrazione nel 2020.In testa alle motivazioni che spingono gli italiani in agriturismo c’è la voglia di contatto con la natura, mentre al secondo posto c’è l’enogastronomia.  Un trend trainato dal fenomeno delle chef contadine, come Rosanna, chef a chilometrozero che cucinano i prodotti coltivati in azienda recuperando spesso antiche ricette della tradizione campagnola, diventati un vero e proprio valore aggiunto per le strutture.
L’ampliamento delle esperienze offerte dagli agriturismi è stata una chiave del loro successo. A crescere a tassi superiori alla media sono state le aziende con proposte di degustazione, trainate dal desiderio sempre più forte di scoprire e gustare i prodotti tipici. Tra le tendenze dell’estate 2022 c’è la crescita dei viaggi di media e breve distanza e del turismo di prossimità, il ricorso a prenotazioni last minute e la preferenza per alloggi autonomi, luoghi e attività all’aria aperta. Inoltre la tendenza a muoversi in periodi meno affollati spinge verso un altro aspetto importante per l’economia dell’intero settore: la destagionalizzazione e l’allungamento dei soggiorni medi. L’estate 2022 è un appuntamento importante per il settore dopo due anni di pandemia che sono costati un calo del 34% delle presenze.

  • Radio Laser - rosanna sileo agrichef - news matera potenza puglia basilicata
  • Radio Laser - agriturismo 1 - news matera potenza puglia basilicata
  • Radio Laser - agriturismo 2 - news matera potenza puglia basilicata
Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*