LA PANDEMIA RILETTA IN CHIAVE IRONICA

Nel libro “2020 = QUARANTENA” dello scrittore Antonio Grasso 

In che modo è stata affrontata l’emergenza sanitaria da Covid-19? Cosa è stato fatto e cosa no? Cosa ha funzionato e cosa non ha funzionato? E perché? A questi ed altri interrogativi cerca di dare una “risposta/non risposta” il libro dal titolo “2020 = QUARANTENA” a firma del giornalista e scrittore, Antonio Grasso ed edito per Borè Editore. Non il classico racconto o il solito romanzo di genere. Ma un testo sui generis. Più precisamente, un “Diario semiserio sulla pandemia che ha sconvolto il mondo”. Che prosegue il singolare filone ironico/satirico/umoristico inaugurato dallo stesso Grasso, nel 2014, con l’irriverente “Grasso che COLA”. Fatti ed esperienze vissute in forma collettiva in questo horribilis 2020 e riletti in chiave ironica dall’autore con una raccolta di battute sulla pandemia da Sars-Cov2 e i relativi “luoghi comuni”. Sotto l’acuta lente d’ingrandimento di Antonio Grasso tutte le più bizzarre trovate e i più stravaganti tic, i ritardi e le inadempienze gestionali, le fake news e le “mezze verità” veicolate a piene mani e senza guanti nella convivenza quotidiana col maledetto virus. Fin dalla sua origine. Un testo celebrativo ma, al tempo stesso, “dissacrante”. Da leggere “fra le righe”. Fra una metafora e l’altra, sul filo immaginifico dei doppi sensi e del gioco creativo di parole. Per riflettere, (sor)ridendo. Il libro, ancor fresco di stampa, è ordinabile e acquistabile sulle principali piattaforme e i vari store online (Amazon, Ibs, Mondadori, Hoepli, ecc.), oltre che dal sito internet collegato alla casa editrice, nella sezione “UMORISMO” (cliccando qui: https://www.youcanprint.it/umorismo/umorismo/). In vendita, naturalmente, anche nel circuito tradizionale delle librerie.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*