ANISAP BASILICATA: AL VIA ATTIVITA’ LABORATORI PER TAMPONI

La notifica ai centri aderenti alla rete laboratori Covid, in piena attuazione della determina assunta nelle scorse settimane dal Dirigente Generale del Dipartimento Salute, consente di intensificare l’attività di sorveglianza epidemiologica per monitorare quotidianamente ed efficacemente lo stato di diffusione del contagio, così come richiesto da ANISAP Basilicata. E’ quanto sostiene il presidente di ANISAP Basilicata Roberto Cicchetti esprimendo soddisfazione perché si sbloccano le procedure e si accelera l’azione di sorveglianza. I laboratori in possesso di specializzazione in Microbiologia, che hanno aderito all’apposita struttura regionale, possono dunque dare il proprio contributo in una fase segnata dalla ripresa totale della mobilità nazionale e di ogni tipo di attività produttiva ed economica sia pure nell’osservanza di misure e protocolli di sicurezza. Sia in provincia di Matera che in quella di Potenza vi sono strutture – LifeBrain Basilicata (Rionero), Laboratorio materano di analisi srl Unipersonale (Matera), Centro diagnostico dr Michele Riccardi della dottoressa Giovanna Riccardi & C (Matera) e Polisan Potenza e Molterno – che possono erogare questo servizio, ma certamente a fare la differenza sul piano della fattibilità ed in termini di piena operatività, sono i tempi tecnici organizzativi per dare un contributo efficace alla lotta al Covid-19.

L’ANISAP Basilicata – aggiunge il presidente – sottolinea l’importanza del progetto di vigilanza su operatori turistici ed ospiti di strutture ricettive turistiche che hanno scelto la nostra regione per le vacanze. Anche per questo progetto i laboratori sono pronti a dare il contributo di professionalità, competenza e strumentazioni per garantire la vacanza e l’estate più sicure. Siamo certi – afferma Cicchetti – che per la piena riuscita del progetto, quale primo esempio nazionale di sorveglianza sanitaria a servizio del turismo, le strutture sanitarie di laboratori aderenti alla rete contribuiranno in maniera significativa al progetto, in modo da garantire l’accelerazione della sorveglianza nell’interesse di addetti e di turisti e rilanciare il turismo in Basilicata che si conferma a più basso livello di contagio.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*