SINDACATI IN VIDEOCONFERENZA CON PRESIDENTE BARDI

Tre le questioni prioritarie che, unitariamente, come segretari regionali Cgil, Cisl, Uil (Summa, Gambardella, Tortorelli) abbiamo posto al Presidente Bardi, in serata, in videoconferenza, insieme a rappresentanti di associazioni imprenditoriali.
1. Per l’emergenza sanitaria è indispensabile garantire piena sicurezza a tutti gli operatori impiegati, in coerenza con il decreto legislativo 14 del 9 marzo, potenziare gli organici anche attraverso la proroga dei contratti a termine almeno sino al 31 dicembre prossimo. Diventa indispensabile un piano straordinario per mettere in condizione tutte le strutture ospedaliere e i presidi sul territorio di assolvere al meglio ai compiti derivanti dalla diffusione del coronavirus;
2. Per i servizi di trasporto pubblico garantire la sanificazione degli autobus, treni locali e le condizioni di tutela per i lavoratori pendolari. In previsione della ripresa dell’attività della Fca e degli stabilimenti dell’indotto utilizzare questo periodo di interruzione per definire misure adeguate,iniziando nell’adottare misure di sicurezza che prevedono il chiaro vincolo alle autolinee di non far viaggiare più di 20 persone a bordo dei pullman e il raddoppio delle corse ;
3. Interventi socio-economici per i lavoratori specie delle piccole e medie imprese a cominciare dall’indennità in deroga; quanto al lavoro agile (smart working ) sono necessari incentivi maggiori di quelli già annunciati, Utilizzando tutti i residui dei fondi comunitari non spesi . .
L’impegno è per un monitoraggio continuo tenuto conto dell’evoluzione della situazione in ogni comparto produttivo.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*