Val d’Agri, il bonus gas per il 2019 lievita fino a 475 euro. Si aggiunge Calvello tra i beneficiari

Viggiano, 10 settembre 2019 – Buone notizie per i cittadini dell’Alta Val d’Agri. Dopo l’erogazione in questi giorni del gettone relativo al “Bonus Energetico Val d’Agri” per l’anno 2018, la prossima settimana ciascun Comune pubblicherà l’avviso per l’erogazione del nuovo contributo a sostegno della spesa per il consumo di Gas Naturale e GPL dei cittadini della valle: Stagione termica 2018-2019.

Ai 10 comuni già beneficiari da tre anni del bonus gas, si aggiunge quest’anno alla platea anche il comune di Calvello, nella Val Camastra, grazie alla firma dell’Addendum al Disciplinare Attuativo delle Linee Guida per la Fornitura di Gas Naturale, tenutasi a Viggiano lo scorso 11 luglio, tra il Presidente Bardi per la Regione Basilicata, Eni, Shell e il Sindaco Cicala, delegato dagli 11 Comuni a sottoscrivere l’accordo.

Gli altri comuni oltre Calvello e Viggiano beneficiano dell’agevolazione, sono Grumento, Marsicovetere, Marsico Nuovo, Montemurro, Moliterno, Sarconi, Spinoso Paterno e Tramutola. Il contributo che percepirà una famiglia di due persone sarà di 325 euro all’anno, ma la somma crescerà in rapporto al numero dei componenti del nucleo familiare: 75 euro in più per ogni componente. Una famigliamedia, composta da quattro persone, prenderà 475 euro. Da distribuire per il bonus gas relativo alla stagione termica 2018-2019 ci sono circa 4 milioni di euro di cui 3 milioni e 700mila andranno alle famiglie (si stima che siano quasi 10 mila) e la restante parte ai Comuni. Le famiglie che vivono a Viggiano potranno contare su un bonus superiore perché ne percepiscono già uno che ammonta a circa 600 euro a famiglia. A comunicare ciò è il sindaco di Viggiano Cicala, in qualità di Presidente della Conferenza dei Sindaci sul “Bonus Gas Val d’Agri”, ed aggiunge, «Sono assolutamente soddisfatto e contento per un altro risultato importante che abbiamo portato a casa. La cosa positiva non è soltanto l’ingresso del comune di Calvello nel Bonus Gas Val d’Agri ma anche il fatto che il 20% della quota dei Comuni potrà essere spesa non soltanto per l’efficientamento energetico ma anche per spesa energetica sia per quanto riguarda strutture sociali sia per scuole o mense. Quindi davvero un grande risultato e davvero una grande soddisfazione». Conclude dicendo che lunedì 16 settembre, ogni comune interessato pubblicherà l’avviso per la presentazione delle domande del “Bonus Gas Val d’Agri”, con termine ultimo il 16 ottobre, ed ogni cittadino è invitato, da tale data, a rivolgersi al proprio municipio di appartenenza per ritirare la modulistica oppure scaricandola sul sito internet del suo comune.

Il Presidente della Conferenza dei Sindaci
“Bonus Gas Val d’Agri”
Avv. Amedeo CICALA

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*