Alex Zanardi a Castellaneta per la cerimonia di consegna del Taxi sociale

Dopo la prima positiva esperienza, il Comune di Castellaneta rinnova per  altri due anni il servizio di Taxi sociale, progetto di mobilità  garantita con il gruppo PMG. Domenica 27 gennaio alle ore 11, in piazza  Principe di Napoli si terrà il battesimo ufficiale del nuovo  autoveicolo, con la partecipazione straordinaria del campione  automobilistico e paralimpico Alex Zanardi.
La cerimonia di consegna del mezzo sarà presieduto da S.E.R. Mons.  Claudio Maniago vescovo di Castellaneta. Al termine, saranno consegnati  nella Sala consiliare del Municipio gli attestati di ringraziamento alle numerose aziende che hanno finanziato il progetto per migliorare le
condizioni di vita dei soggetti più deboli e che garantirà, senza costi per il Comune di Castellaneta e per i cittadini, il trasporto gratuito di persone con difficoltà motorie o indigenti che devono effettuare visite sanitarie in ambito regionale. Soddisfatto l’Assessore ai servizi sociali del Comune di Castellaneta,  promotore e responsabile del progetto: «Dopo il successo dei primi due anni del servizio, con oltre 60.000km  percorsi, documentati dal diario di bordo, abbiamo fortemente voluto rinnovare il servizio, perché si rivolge alle fasce più deboli. Importante sottolineare la partecipazione delle aziende locali che hanno sostenuto l’iniziativa, concretizzando un atto tangibile di solidarietà. Infine, siamo contenti di accogliere a Castellaneta Alex Zanardi, campione dello sport e anche di vita, per il coraggio con cui ha saputo e sa affrontare gravissimi handicap fisici. La sua storia è una vera e propria lezione di vita per tutti noi, troppo spesso arrendevoli di fronte alle piccole difficoltà della vita quotidiana».Promotore del progetto Taxi sociale è Pmg Italia, una società per azioni con sede a Bolzano e filiali in tutta Italia che “orienta le risorse del pubblico e privato verso un unico obiettivo: garantire una migliore
mobilità alle persone svantaggiate”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*