Gravina in Puglia: Torrente Pentecchia, il Consorzio pronto a cofinanziare i lavori di messa in sicurezza

Potrebbero presto trovare soluzione i problemi delle strade che corrono ai bordi del torrente Pentecchia, da sempre soggette ad allagamenti e perciò ormai da anni chiuse al traffico.

In risposta alle sollecitazioni ed alle precise richieste dell’amministrazione comunale, il consorzio “Terre d’Apulia” ha annunciato d’essere disponibile ad investire risorse proprie per garantire la messa in sicurezza del corso d’acqua, a garanzia dell’incolumità dei terreni della zona ed in particolare della strada provinciale 158 “Annunziatella”, che unisce la provinciale per Matera al Bosco Difesa Grande. «Nei giorni scorsi – spiega l’assessore all’agricoltura, Felice Lafabiana – abbiamo promosso una serie di incontri con i referenti del Consorzio, della Regione, della Protezione Civile e della Città Metropolitana, per valutare la possibilità che lo stesso Consorzio rispondesse alle manifestazioni di interesse predisposte dalla Regione per assegnare finanziamenti finalizzati alla realizzazione di lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria sul demanio idrico superficiale». Fondi alla cui ripartizione il Comune non avrebbe potuto avere accesso, risultando sprovvisto di competenze e titolarità in ordine ai canali ed ai torrenti presenti nel perimetro comunale, in particolare nelle contrade rurali. «Proprio per questo – precisa Lafabiana – abbiamo inteso promuovere il confronto col Consorzio, ottenendo risposte positive ed impegni chiari». Uno su tutti: quello finanziario. «Il Consorzio – puntualizza l’assessore – ha accettato di cofinanziare gli interventi per i quali presenterà candidatura in risposta all’avviso della Regione, di importo complessivo pari ad oltre 240.000 euro, stanziando a tal fine 134.000 euro. Tuttavia, se pure la partecipazione all’avviso non dovesse concludersi con l’accoglimento della proposta di finanziamento, resterà comunque confermato l’investimento. Una decisione per la quale ringrazio il commissario straordinario Borzillo ed il direttore generale Corti, che insieme a noi hanno lavorato alla definizione della miglior soluzione possibile». Sottolinea in proposito sempre Lafabiana: «Confidiamo che il progetto presentato alla Regione ottenga il finanziamento richiesto. In ogni caso, a prescindere dal risultato della valutazione regionale, abbiamo la certezza di poter contare sui 134.000 euro assicurati dal Consorzio. Saranno investiti per dare copertura agli interventi individuati come prioritari al tavolo tecnico convocato dal Comune, dal quale è emerso il bisogno di provvedere urgentemente alla messa in pristino della funzionalità ed efficienza della canalizzazione oltre che alla costruzione di una muratura in gabbioni a sostegno della scarpata della strada comunale “San Mauro-Chimenti”. Insomma, il percorso tracciato nel solco della concertazione istituzionale consentirà di superare vecchie criticità e restituire serenità agli agricoltori ed ai visitatori del Bosco. Senza dubbio, una buona notizia per la città».

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*