Matera: in Consiglio comunale l’approvazione del programma Iti

Il Consiglio comunale di Matera è stato aggiornato al giorno 31 luglio alle ore 18 in seduta straordinaria nella sala consiliare della Provincia di Matera. L’assise si riunirà in seconda convocazione dopo che nella seduta di lunedì era venuto a mancare il numero legale nel corso dell’approvazione di un emendamento al documento di accompagnamento del programma Iti (investimento territoriale integrato di sviluppo urbano) della città di Matera.

L’ordine del giorno dei lavori prevede tre punti: approvazione del documento strategico dell’Iti, approvazione della convenzione tra il Comune di Matera e la società Alvino 2019 Srl per l’utilizzo del complesso immobiliare dell’ex Mulino Alvino, modifica della destinazione d’uso pubblico dell’area ex centrale del latte per la realizzazione di una stazione bus.

Nel corso della seduta di lunedì, il Consiglio comunale ha approvato a maggioranza una mozione di indirizzo presentata da 13 consiglieri, di maggioranza e di opposizione, per consentire di ampliare (dalle 24 alla 1) l’orario di diffusione della musica nei Sassi e nel centro storico nel periodo estivo. L’assemblea ha eletto i nuovi componenti della commissione comunale per il diritto allo studio che saranno i consiglieri Maria Teresa Vena, Marco D’Andrea e Biagio Vizziello. Approvata all’unanimità anche la partecipazione del Comune di Matera al “Nelson Mandela International Day” che viene celebrato ogni anno il 18 luglio.

Nel corso della seduta, l’assessore all’igiene urbana e allo sport Giuseppe Tragni, ha risposto ad interrogazioni dei consiglieri Augusto Toto (Misto) e Antonio Materdomini (M5S), rispettivamente sul bando per gli impianti sportivi e sull’incendio allo stabilimento Raro.

Nel corso invece di un’altra interrogazione del consigliere Toto per conoscere lo stato di preparazione del bando per la gestione dei parcheggi a pagamento, l’assessore al Bilancio e al Patrimonio, Eustachio Quintano ha reso noto che il Comune ha avviato le procedure per la pubblicazione della gara e che quindi in tempi brevi dovrebbe essere individuato un nuovo gestore del servizio.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*