AD ACQUEDOTTO LUCANO IL PREMIO SMAU INNOVAZIONE 2017   

Il gestore del servizio idrico integrato della Basilicata ha ottenuto il riconoscimento per il sistema di comunicazione delle sospensioni “watergram”

Napoli, 15 dicembre 2017 –  Il principale evento nazionale nei settori innovazione e digitale premia la Basilicata. Questa mattina, a Napoli nei padiglioni della Mostra d’Oltremare, Acquedotto Lucano ha ricevuto il prestigioso “Premio Smau Innovazione”. Il riconoscimento è stato assegnato per il sistema di comunicazione delle sospensioni idriche “watergram”, che consente di semplificare tutte le operazioni e informare tempestivamente le testate giornalistiche e avvisare gli utenti.

Sul palcoscenico degli Smau Live Show, insieme ad Acquedotto Lucano, erano presenti rappresentanti della Regione Liguria, della Toscana, della Calabria, di Lombardia Informatica, di Anci e del Consolato di Francia, insieme a importanti incubatori, acceleratori e abilitatori dei processi d’innovazione come Apple Developer Academy, Campania New Steel, Giffoni Innovation Hub, Intesa Sanpaolo, Healthware e 012 Factory e alle altre 20 imprese e Pubbliche Amministrazioni vincitrici del Premio, tra cui Aeroporto di Napoli, Carpisa, Croce Rossa Italiana, Leonardo, Pasta di Gragnano, Scavi Pompei, Università Federico II.

“Grazie a questo software progettato dall’Area Comunicazione e Stampa di Acquedotto Lucano – spiega l’amministratore unico Michele Vita – in 60 secondi siamo in grado di far correre le informazioni che partono dai tecnici del servizio idrico integrato ed arrivano infine agli utenti e alle testate giornalistiche”.

Ecco come funziona “watergram”:  nel momento in cui un tecnico di Acquedotto Lucano – in qualsiasi orario e in qualsiasi giornon- constata la necessità di sospendere l’erogazione idrica, attraverso lo smartphone in dotazione accede al software “watergram” e spunta dei campi precompilati. Il sistema permette di scegliere tra le seguenti azioni: guasto improvviso, problemi di potabilità, interventi programmati, livello idrico dei serbatoi e casi straordinari.

Una volta effettuata la scelta, i dati si traducono in informazioni di testo (comune, zona, data, ora e causa dell’interruzione). Immediatamente arriva la notifica all’Area Comunicazione e Stampa che fa partire contestualmente avvisi ai sindaci e alla polizia municipale interessati, i comunicati stampa verso le testate locali e gli sms agli utenti iscritti al servizio. La notizia viene anche istantaneamente pubblicata sul sito internet e sui social network. Tutto il meccanismo richiede meno di 60 secondi, rendendo l’informazione il più capillare e tempestiva possibile.

La soluzione è attiva da febbraio 2017 ed è stata sviluppata con la collaborazione del partner tecnologico Ideama di Matera. Dall’avvio si è riscontrato un uso sistematico e quotidiano del servizio: gli invii sono mediamente sei al giorno.

“Non è il primo riconoscimento che Acquedotto Lucano consegue nell’ultimo anno nell’ambito dell’innovazione e della comunicazione – aggiunge l’amministratore Vita – : lo scorso mese di giugno il programma ‘watergram’ è stato inserito tra le migliori pratiche nei servizi pubblici selezionate e raccolte in una banca dati denominata ‘Utili all’Italia’, affinché possano essere prese ad esempio, modello da mutuare per migliorare la vita dei cittadini; mentre, proprio nei giorni scorsi, i nostri Sistemi Informativi hanno conseguito la certificazione rilasciata da IMQ per la gestione della sicurezza delle informazioni. Da queste buone pratiche relative all’innovazione tecnologica – conclude Vita – emerge l’impegno di Acquedotto Lucano sul tema dell’innovazione e del miglioramento dei servizi ai cittadini, premia gli sforzi che quotidianamente facciamo per cercare di cambiare in meglio un servizio che è alla base della qualità della vita di ognuno di noi”.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*