Su richiesta delle OOSS di categoria FILCTEM CGIL FEMCA CISL UILTEC UIL , riunione sulla situazione del SIN VALBASENTO.

Si è tenuto in data odierna 9 agosto 2017 c/o l Assessorato all’Ambiente della Regione Basilicata, su richiesta delle OOSS di categoria FILCTEM CGIL FEMCA CISL UILTEC UIL , una riunione sulla situazione del SIN VALBASENTO. La riunione presieduta dall’Assessore Francesco Pietrantuono ha visto la partecipazione di Paolo Laguardia per Pensiamo Basilicata, Michele Somma per Confindustria Basilicata, Vincenzo  Matera per Confapi Matera, Nicola Fontanarosa per Confimi Basilicata , Carlo Chiurazzi per il Consorzio ASI, Viviana Verri Sindaco di PISTICCI, Maria Murante Vice Sindaco di Ferrandina, le OOSS Maurizio Girasole e Paolo Andrisani , Francesco Laviero e Walter Ferruzzi, Francesco Carella e Massimo Manicone, Arpa Basilicata e Dipartimento Territorio e Ambiente Regione Basilicata . L Assessore  ha illustrato lo stato di avanzamento dei progetti previsti per la caratterizzazione e bonifica dell’area Sin Valbasento. Resta critica la situazione Materit sulla quale il comune di Ferrandina ha chiesto un intervento urgente per contenere la potenziale contaminazione del territorio circostante. Le OOSS hanno chiesto un’accelerazione di interlocuzione con il Ministero competente  per la   possibile riperimetrazione dell’area SIN,sbloccando importanti aree agricole e per le attività produttive, la bonifica delle aree contaminate,è una particolare attenzione ai due progetti acque superficiali e sedimenti del fiume Basento . Inoltre le OOSS hanno ribadito che non è sufficiente il progetto di sorveglianza sanitaria sui cittadini di PISTICCI Scalo , ma bisogna dare corpo all’indagine epidemiologica sull’intera area Sin RIPERIMETRATA, sulla base della valutazione del rischio sulle aree contaminate .
Maurizio Girasole Segretario Generale Filctem Cgil di Matera esprime un giudizio positivo sugli impegni operativi e politici assunti dall ‘Assessore e della volontà di tutti i presenti a richiedere un incontro, allargato agli Assessorati  alla Sanità e Attività Produttive, al Presidente della Giunta Regionale per una discussione più ampia, che metta insieme Salute-Sicurezza-Ambiente-Territorio-Sviluppo Industriale.

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*