Regolamento edilizio tipico: tavolo tecnico a Gravina

Convegno di studi promosso da Comune e Associazione ingegneri e architetti
Al centro dei lavori, il nuovo strumento urbanistico di recente approvato dalla Regione

Il nuovo Regolamento edilizio tipo: cos’è, quali sono i suoi contenuti, quali obblighi comporta per Comuni, imprese edili, professionisti del settore e cittadini.
Saranno questi i temi del tavolo tecnico promosso dal Comune di Gravina e dall’Associazione Ingegneri e Architetti di Gravina, in programma per martedì 16 Maggio (con inizio fissato alle 18) nei saloni dell’aula consiliare. L’incontro, aperto ad architetti ed ingegneri, sarà introdotto dall’ingegnera Maria Giuseppina Urgo, delegata territoriale dell’Ordine ingegneri della Provincia di Bari. Seguiranno i saluti dell’ingegnere Eugenio Tremamunno, presidente dell’associazione “Iag”. Al centro del confronto il Regolamento edilizio tipo: la Regione Puglia, prima in Italia a recepire il Ret lo scorso aprile, ha successivamente fissato al 25 Luglio l’entrata in vigore dello strumento con cui ogni Comune regolerà l’attività di costruzione sul proprio territorio, indicando le prescrizioni progettuali e costruttive che meglio si conformano alla realtà locale. In particolare, i Municipi avranno 180 giorni di tempo per adeguare i propri regolamenti edilizi e conformarli allo schema di regolamento edilizio tipo e relativi allegati, come specificati e integrati a livello regionale. In caso di inosservanza del termine fissato, le definizioni uniformi e le disposizioni sovraordinate in materia edilizia troveranno diretta applicazione, prevalendo sulle disposizioni comunali con esse incompatibili.
Procedure, norme e finalità urbanistiche di cui al tavolo tecnico di Comune e “Iag” discuteranno l’ingegner Carlo Contesi, componente del Consiglio direttivo pugliese dell’Istituto nazionale urbanistica, e con lui il dirigente dell’Ufficio tecnico comunale di Gravina, l’architetto Antonio Vendola, e le architette Fonte Marilena Ingrassia (dirigente dell’Utc del Comune di Polignano) e Rosanna Nicastri, fiduciaria dell’Ordine degli architetti di Bari.
Gravina in Puglia, 12 Maggio 2017

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*