Adesso si può: Sbloccare subito l’Area Marina Protetta Costa di Maratea .Un presidio fondamentale per la conservazione, lo sviluppo e la difesa del territorio

Condividi subito la notizia

Nel corso della conferenza stampa convocata da Legambiente Basilicata, a cui ha partecipato il Presidente Nazionale Stefano Ciafani, l’associazione ambientalista ha ribadito con nettezza la necessità di ripartire subito con l’iter istitutivo dell’Area Marina Protetta di Maratea, fermo ormai da troppo tempo.

Questa richiesta è particolarmente opportuna proprio nel momento in cui la costa di Maratea è stata colpita, come negli ultimi mesi, da eventi meteorologici estremi i cui impatti sono stati – e purtroppo saranno – molto pesanti per quel territorio. La necessità di affrontare e porre rimedio ai danni non deve farci dimenticare che la prevenzione è il migliore strumento che abbiamo a disposizione, per ridurre la vulnerabilità dei nostri territori.

Pertanto, se la dichiarazione dello stato di emergenza rappresenta per Maratea una priorità, altrettanto lo è l’istituzione dell’AMP come strumento formidabile di tutela e sviluppo sostenibile ma anche presidio necessario di difesa dal rischio idrogeologico, in un contesto che sempre più si manifesta come particolarmente fragile sotto i colpi degli effetti dei cambiamenti climatici. 

L’Area Marina Protetta deve essere per Maratea il catalizzatore di nuove opportunità e risorse per la progettazione e l’attuazione di interventi finalizzati alla mitigazione e soprattutto all’adattamento ai cambiamenti climatici, nel contesto di un piano di adattamento comunale agli eventi meteorologici estremi, di cui Maratea ha assoluto bisogno. Risorse da destinare allo studio delle situazioni critiche del territorio, alla pianificazione ed alla gestione degli interventi di messa in sicurezza, alla manutenzione dei corsi d’acqua, alla riqualificazione delle aree boschive, alla prevenzione degli incendi. 

Pertanto, Legambiente torna a chiedere che, in tempi rapidi, Comune di Maratea e Regione Basilicata si facciano promotori di azioni finalizzate a sbloccare l’iter di istituzione, per procedere alla zonizzazione e all’interlocuzione con i vari soggetti per la programmazione di tutte le iniziative necessarie.

Hits: 0

Condividi subito la notizia