INAUGURATI OGGI I GRAFFITI PER LA GIORNATA INTERNAZIONALE PER LA ELIMINAZIONE DELLA VIOLENZA CONTRO LE DONNE 

Condividi subito la notizia


Con un atto simbolico, attraverso la installazione di due graffiti realizzati dall’artista Franco Corbisiero nell’atrio del Palazzo  in Piazza Prefettura, la Provincia di Potenza, ha voluto celebrare la “Giornata Internazionale per la eliminazione della violenza

contro le donne”.

Il 25 Novembre una data da tenere a mente tutti i giorni che “ci richiama il bisogno di educare la nostra società ad avere pieno rispetto delle donne, tutti i giorni, ha ricordato Simona Bonito, Consigliera di parità Provinciale e promotrice dell’iniziativa che ha trovato nel Presidente dell’Ente. Christian Giordano, pieno sostegno.

“Fino a quando dovremo celebrare una giornata per richiamare l’attenzione sul tema della violenza alle donne, – ha evidenziato Giordano – significa che dobbiamo ancora fare passi in avanti per colmare vuoti istituzionali.

Mi piace il coinvolgimento delle giovani generazioni per sensibilizzarle a questo tema e mostrare con esempi concreti quello che bisogna condividere per educare al rispetto”.

Non è stata infatti casuale la presenza alla manifestazione, oltre che di alcune rappresentanti del mondo femminile, anche quella di giovani studenti dell’Istituto per Geometri del Capoluogo.

A scoprire i due pannelli che sorreggono i graffiti, sono stati il Presidente Giordano ed il Prefetto di Potenza, Michele Campanaro, che ha ringraziato i promotori dell’iniziativa per la sensibilità mostrata intorno al tema che va inquadrato nell’azione di prevenzione più che di repressione del fenomeno.

Ufficio Stampa – Luigi Scaglione

  • Radio Laser - IMG 5796 - news matera potenza puglia basilicata
  • Radio Laser - IMG 5794 - news matera potenza puglia basilicata
  • Radio Laser - IMG 5784 - news matera potenza puglia basilicata
  • Radio Laser - IMG 5789 - news matera potenza puglia basilicata
  • Radio Laser - IMG 5790 - news matera potenza puglia basilicata
Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*