Venerdì 18 novembre – vari appuntamenti in provincia di Lecce

Condividi subito la notizia

“SOSPESE VISIONI”: A MAGLIE LA PRESENTAZIONE UFFICIALE DEL NUOVO ALBUM DEL FRANCESCO NEGRO TRIO
Venerdì 18 e sabato 19 novembre (ore 21 – ingresso 10 euro – prenotazioni info@magliejazz.it) l’associazione culturale jazz “Bud Powell” in Piazzetta Stazione 5 a Maglie, in provincia di Lecce, ospita la presentazione ufficiale di “Sospese visioni“, nuovo progetto discografico del Francesco Negro Trio, prodotto dall’etichetta leccese Dodicilune e distribuito dal 18 novembre in Italia e all’estero da IRD e nei migliori store on line da Believe Digital. Magliese, classe 1986, formatosi sul doppio binario della musica classica e del jazz, il pianista e compositore Francesco Negro dà alla luce il suo sesto album, il terzo in trio con il contrabbassista Igor Legari e il batterista Ermanno Baron. Un lavoro che chiude un percorso stilistico, iniziato con “Silentium” (2011) e proseguito con “Aspettando il tempo” (2015). Ed è proprio il tempo, e con esso la ricerca del suono e del silenzio, il filo conduttore di questa trilogia. Anticipato dal singolo “Rifugio nel tempo“, “Sospese Visioni” è la fotografia di un percorso che si articola in otto tracce. I frammenti (IV e V) seguono la numerazione fin dal primo album del trio, invece, i titoli degli altri brani fanno riferimento a ispirazioni estemporanee, momenti e visioni – appunto – “sospese” in cui Francesco Negro è riuscito a cogliere una melodia, un sentiero musicale che è stato poi esplorato in studio con Legari e Baron. Una formazione solida e tenace, un trio capace di produrre trame fittissime, pulsazioni perpetue e ritmi incalzanti, alternando momenti di improvvisazione totale a situazioni solitarie e più riflessive. Le visioni del musicista e compositore salentino sono indipendenti ma legate dallo stesso principio creativo che le ha ispirate. Il tempo, appunto, che non è mai ingannato, illuso o frainteso, ma piuttosto un rifugio in cui abbandonarsi e accettarsi. Nella casa dei suoni di Francesco, il fiato e il suono si rigenerano, il tempo e le visioni vengono condivise, generando nuovi dialoghi a tre. L’album contiene anche un brano della pianista Carla Bley, frutto più di una folgorazione che di una visione. Ida Lupino, infatti, è una dedica che riporta Negro indietro nel tempo, al 2002, quando un pianista adolescente di origini salentine ascolta per la prima volta a Perugia Carla Bley in concerto, a Umbria Jazz. Un cerchio che oggi si chiude e risonanze che, alla fine, arrivano.

INVASIONE DI CAMPO A TREPUZZI
Venerdì 18 novembre alle 18 la Biblioteca Comunale “Bibliò” di Trepuzzi, per la sesta edizione della rassegna “Leggere per vivere. Dialoghi d’Autore”, ospita la presentazione di “Invasione di campo. Il gioco del calcio nel linguaggio e nel racconto della politica” del giornalista Pierpaolo Lala e del linguista Rocco Luigi Nichil, uscito per Manni Editori. Il saggio al confine tra linguistica e narrazione ospita la prefazione di Marco Damilano, la postfazione di Filippo Ceccarelli,interventi inediti di giornalisti, comunicatori, linguisti, docenti e addetti ai lavori e un glossario (da 0 a 0 a Zona Cesarini/Ciampolillo) con un centinaio tra vocaboli e modi di dire nati nel mondo del calcio e traslati nel dibattito politico. Dopo i saluti del sindaco Giuseppe Taurino, gli autori dialogheranno con Giacomo Fronzi (consigliere comunale delegato alle Politiche culturali) e con la bibliotecaria Valeria Dell’AnnaPierpaolo Lala, giornalista e operatore culturale leccese, tra i fondatori della Cooperativa CoolClub, si occupa di comunicazione e organizzazione di eventi e festival. Ha dato vita alle rassegne di incontri “Io non l’ho interrotta” e “Conversazioni sul futuro”. Rocco Luigi Nichil è ricercatore di Linguistica italiana dell’Università del Salento. Scrive di sport e lingua per il sito Treccani. È autore del volume “Il secolo dei palloni” (Éditions de Linguistique et Philologie 2018). Ingresso libero. Info 3802199684 – www.bibliotrepuzzi.it
MARISTELLA TANZI A
 NASCA – IL TEATRO DI LECCE PER LA STAGIONE “UNICA – UN NUOVO CONTATTO”
Venerdì 18 novembre prende il via Unica – un nuovo contatto, prima stagione di teatro, musica, danza, mostre di Nasca il teatro, nuovo spazio culturale e sociale in via Siracusa 28 nella Zona 167/B del Quartiere Stadio di LecceDalle 20:45 (ingresso con contributo – info e prenotazioni 3474741759 – nasca@ippolitochiarello.it) la danz-attrice e autrice Maristella Tanzi, tra le fondatrici della compagnia pugliese QuaLiBò, proporrà “A(s)sola“. L’idea attorno a cui ruota la sua ricerca coreografica è quella di un movimento inteso come emozione. Nel corso degli anni ha lavorato anche con Sosta Palmizi, Teatro Crest, Compagnia Luna nel letto, Tabea Martin, Evelin Stadler, Compagnia Acasa e si è occupata di formazione, ricerca sul movimento e progetti di promozione del pubblico. Dopo lo spettacolo,  Maristella Tanzi si confronterà con la coreografa salentina Barbara Toma in una performance di composizione istantanea. Da qualche mese il viaggio nomade in giro per il mondo dell’attore, autore e regista Ippolito Chiarello, ideatore del Barbonaggio Teatrale, e della sua compagnia Nasca Teatri di Terra, ha trovato finalmente anche una vera casa da condividere con la gente e le realtà artistiche del quartiere e di tutta la città. Nasca è, infatti, una delle associazioni alle quali, grazie alla collaborazione con il Comune di Lecce, è stato assegnato un immobile al piano terra dei condomini di edilizia residenziale pubblica Arca Sud nella Zona 167/B del capoluogo salentino. La stagione Unica – con la direzione artistica di Ippolito Chiarello e Barbara Toma con la consulenza musicale di Mimmo Pesare e la direzione organizzativa di Marcella Buttazzo – proseguirà sino al 28 maggio. «Il contributo all’ingresso non consentirà di ricevere solo una tessera, ma permetterà di aprire un vero e proprio libretto di risparmio per alimentare il nostro FUS, Fondo Unico dello Spettatore. Saranno tutti “soci azionisti” della mission culturale del luogo e ogni volta che parteciperanno a una delle attività o serate e/o attraverso altri contributi volontari per iniziative speciali, aumenteranno il loro “capitale”. Ogni anno, nell’anniversario dell’inaugurazione dello spazio, il 28 maggio, ci sarà una giornata in cui si chiudono le attività invernali e si riscuoteranno “gli interessi”. Un modo per partecipare attivamente alla vita di questo spazio e al suo progetto», spiega Ippolito Chiarello. Info 3474741759 – nasca@ippolitochiarello.it.

  • Radio Laser - Francesco Negro Trio - news matera potenza puglia basilicata
  • Radio Laser - Maristella Tanzi 2 1 - news matera potenza puglia basilicata
Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*