Taranto. Rivoluzione mobilità: dopo monopattini, bici e scooter, ecco le auto elettriche in sharing

Condividi subito la notizia

L’amministrazione Melucci rilancia ancora sulla sharing mobility con numeri importanti e nuovi mezzi. Arrivano le auto elettriche, infatti, che completeranno l’offerta finora disponibile di monopattini, bici e scooter.

Molto presto, quindi, a Taranto sarà sempre più semplice e comodo fare brevi spostamenti, grazie a 700 monopattini, 400 bici, 100 scooter e 70 auto che sarà possibile introdurre sul territorio grazie a due avvisi pubblici i cui schemi sono stati approvanti dalla giunta guidata dal sindaco Rinaldo Melucci, con una delibera proposta congiuntamente dagli assessori Fabrizio Manzulli, Mattia Giorno e Cosimo Ciraci.

«Ogni mezzo elettrico noleggiato è un mezzo privato in meno che circola e inquina – le parole del primo cittadino – circostanza non banale per la nostra città. Per questo stiamo ancora investendo in mobilità sostenibile, perché è necessario e perché questa scelta ci parla di futuro».

Tutti questi mezzi saranno in free floating, ossia a flusso libero e quindi restituibili in punti diversi da quelli di noleggio.

«Stiamo concretizzando le previsioni del nostro Piano urbano per la mobilità sostenibile – ha aggiunto Melucci – e dopo la prima rivoluzione “guidata” soprattutto dai monopattini elettrici, sperimenteremo le altre opportunità offerte dalla sharing mobility. Abbiamo aumentato anche i numeri, proprio perché l’esperienza di questi anni ci ha messo di fronte a una domanda crescente».

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*