Agroalimentare, Cupparo: la competitività valore aggiunto per imprenditoria agricola lucana

Condividi subito la notizia

“In questa fase di crisi determinata dalla situazione internazionale e dall’incremento dei costi aziendali la competitività diventa un valore aggiunto per l’imprenditoria agricola lucana che intendiamo perseguire con la partecipazione a manifestazioni nazionali di settore e soprattutto con le misure del PSR del prossimo quinquennio. Dobbiamo essere preparati a cogliere i primi segnali di ripresa dopo il biennio della pandemia e gli effetti della guerra in Ucraina”. Lo afferma l’assessore alle Politiche Agricole, Forestali ed Alimentari, Francesco Cupparo, presentando la presenza della Regione Basilicata a due rassegne.

Eruzioni del Gusto e Milano Golosa sono i due appuntamenti che vedono protagonisti i gusti e i sapori lucani, i territori e le esperienze legate alla ruralità. Il primo evento dedicato alla cultura enogastronomica, al quale partecipano una decina di aziende agrituristiche lucane, si terrà a Pietrarsa (Napoli) , dal 7 al 9 ottobre nello storico Museo Nazionale Ferroviario di Portici, luogo d’incontro e di confronto dedicato ai territori, con focus sulle aree vulcaniche, ai grandi vini, ai prodotti tipici, alla pesca sostenibile, alle destinazioni turistiche. La manifestazione propone un percorso espositivo e ospita dibattiti, workshop, degustazioni, laboratori, mostre fotografiche e multimediali e favorisce incontri con buyer. Nell’ambito della manifestazione è prevista una “Borsa Internazionale dell’Enoturismo” con la partecipazione di operatori esteri e sarà allestito uno spazio espositivo con desk informativi per la distribuzione e la presentazione delle produzioni lucane.

Il secondo appuntamento in programma nel weekend è a Milano Golosa, la nota kermesse ospitata nel capoluogo lombardo. In tre momenti diversi, sabato, domenica e lunedì, i 13 produttori lucani, guidati dal giornalista ideatore dell’evento, il gastronauta Davide Paolini, presenteranno e offriranno la possibilità di degustare durante gli show cooking ricette tipiche del territorio, vini e olii extravergini, pane di Matera e pasta realizzata con un mix di grani antichi, specialità come il suino nero, la salsiccia pezzente, il peperone di Senise IGP e la melanzana rossa di Rotonda, Dop, promossa insieme al Consorzio di tutela e con proposte preparate dello chef Donato Chiacchio.

“Con la presenza della Regione ai due eventi nazionali – dichiara Cupparo –  si intendono rafforzare la promozione e il posizionamento del territorio rurale lucano, le attività agrituristiche e di enoturismo, oltre che l’enogastronomia, anche attraverso la presentazione e degustazione di prodotti a marchio europeo per tutelare ulteriormente il “made in Basilicata” nella ripresa dell’export.

Le imprese agricole e agrituristiche partecipanti nelle collettive lucane, offrono le loro proposte legate alle ruralità e alle produzioni enogastronomiche ad un pubblico nazionale che ricerca la qualità e l’esperienza autentica legata al cibo, e – conclude – sono così sostenute per la crescita della loro visibilità, delle loro relazioni e dei contatti con potenziali clienti nazionali al fine di aumentare la domanda e consolidare la loro presenza sul mercato. Tutto questo senza abbassare la guardia sul delicato problema dell’incremento dei costi energetici ed aziendali in generale”.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*