Basilicata in Azione programma la sua attività con l’apertura di nuove sezioni territoriali e la Scuola di Politica

Condividi subito la notizia

Analisi del voto e agenda politica per i prossimi mesi, questi sono stati i temi principali della discussione del direttivo regionale di Basilicata in Azione tenutosi lo scorso primo ottobre. Dopo la campagna elettorale che ha visto il partito impegnato, per la prima volta, su tutto il territorio regionale, e con un dato che ne attesta la leadership nel campo riformista, la segreteria regionale e i dirigenti lucani si sono incontrati a Potenza, nella sede del partito, per analizzare il consenso ottenuto dal Terzo Polo alla Camera e al Senato nei diversi centri lucani e per programmare l’attività politica per i prossimi mesi.

Sono previsti un tour di incontri in tutti i comuni e territori lucani con iscritti e cittadini interessati all’apertura di sezioni comunali del partito e la ripresa della “Scuola di Politica in Azione” che vedrà coinvolti autorevoli docenti, tra i quali anche dirigenti nazionali e parlamentari del partito, e che si articolerà in diversi appuntamenti territoriali.

“Con questa agenda Basilicata in Azione – ha dichiarato il segretario regionale Donato Pessolano – vuole dare seguito allo straordinario lavoro svolto durante la campagna elettorale, procedere alla costituzione del Polo della Responsabilità, l’area politica riformista e liberale, e formare una nuova classe dirigente che sarà coinvolta direttamente nei prossimi appuntamenti elettorali nei comuni e per il cambio di governo in Regione. A breve comunicheremo sui nostri social le date della Scuola di Politica in Azione e degli appuntamenti territoriali che ci vedranno impegnati da qui fino all’inizio del nuovo anno”.

  • Radio Laser - direttivo azione 2 - news matera potenza puglia basilicata
  • Radio Laser - direttivo azione 3 - news matera potenza puglia basilicata
  • Radio Laser - direttivo azione - news matera potenza puglia basilicata
Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*