GINOSA, APPROVATO IL PIANO DI ELIMINAZIONE DELLE BARRIERE ARCHITETTONICHE

Condividi subito la notizia

Approvato all’unanimità nel corso del Consiglio Comunale del 29 settembre 2022 il PEBA (Piano di Eliminazione delle Barriere Architettoniche) strumento di pianificazione e programmazione finalizzato a garantire l’accessibilità da parte di tutti agli edifici pubblici e agli spazi urbani costruiti o naturali.

<<Partecipazione, mappatura per l’accessibilità a spazi urbani ed edifici pubblici, fino alla relazione conclusiva con stime dei costi per tipologie e punti di intervento: questi sono stati i passaggi che hanno portato alla stesura del PEBA – spiega l’Amministrazione – nel 2020 abbiamo partecipato a un avviso pubblico, che ci ha permesso di ottenere un finanziamento pari a 5.000 euro per la redazione del PEBA, cofinanziato dal Comune di Ginosa con ulteriori 1.250 euro.

Nel 2021 è stato poi avviato il processo partecipativo dal titolo “Ginosa for All’’, ossia Ginosa per tutti, con diversi incontri dedicati tenuti dall’Assessore alla Rigenerazione Urbana Emiliana Bitetti con enti e associazioni del settore sanitario e socio-assistenziale e la somministrazione di un questionario online destinato a tutti i cittadini per raccogliere quanti più dati e stilare un piano efficace. Da qui, sono nati anche interessanti spunti per il PUMS (Piano Urbano della Mobilità Sostenibile) e il Biciplan.

Tutto ciò, ci ha permesso di redigere il Piano, ottenendo una mappatura generale di tutte le barriere architettoniche in ambito urbano ed edile a Ginosa e Marina di Ginosa, oltre a una serie di schede di intervento con stima dei costi. Ora, entriamo finalmente nella fase di programmazione e priorità degli interventi per l’eliminazione delle barriere.

Il PEBA rappresenta uno strumento fondamentale e dinamico, quindi sempre aggiornabile, sia per le progettazioni future che per gli interventi di abbattimento delle barriere architettoniche, che guarda soprattutto alle esigenze di chi ha difficoltà nello spostarsi autonomamente per la città>>.

Area degli allegati

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*