Una riflessione dopo la visita del Papa a Matera:Il pane è vita e dignità

Condividi subito la notizia

L’invito rivolto qualche giorno fa a Matera da Papa Francesco, in occasione della sua storica visita in Basilicata, ci invita a riflettere su un alimento, il pane, che rappresenta la vita, la dignità e la realizzazione di ogni essere umano. 

“Torniamo al gusto del pane”, ha affermato il Santo Padre: parole semplici che invitano ognuno di noi a tornare alle origini, alle tradizioni di una terra a cui dare il valore che merita. 

La Basilicata è stata per troppo tempo trascurata, per non dire umiliata. Le parole di Papa Francesco diventano ancora più preziose se pensiamo al periodo storico delicato che stiamo vivendo, attraversato da una terribile crisi economica e da una guerra nel cuore dell’Europa, dove si sta facendo ricorso, in maniera vigliacca, all’arma neppure tanto subdola del ricatto del grano.

Non posso che fare mie le parole del Papa. Non posso che accogliere il suo invito pronunciato in occasione della sua visita a Matera di qualche giorno fa, alla quale ho avuto l’onore di partecipare. Le parole di Bergoglio sono un faro per tutti noi. 

Abbiamo tante risorse, tante eccellenze della nostra terra che bisogna far conoscere e valorizzare al massimo, senza dimenticare le nostre origini, le tradizioni ed un passato di grande storia che sono la base per costruire il nostro futuro. Il gusto del pane, quello autentico, quello che ci fa tornare bambini, quello che ci fa sperare e sognare. Rifletto pensando a queste parole, dopo aver ascoltato le parole del Santo Padre e che voglio condividere con tutti i miei corregionali.

                                           Gianni Leggieri

Consigliere regionale del MoVimento Cinque Stelle

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*