Fede, fiducia e speranza nelle piacevoli composizioni di Pinuccio Adduci, il “ da sempre” Presidente de “La Pacchianella”

Condividi subito la notizia

Fede, fiducia e speranza nelle piacevoli composizioni di Pinuccio Adduci, il “ da sempre” Presidente de “La Pacchianella”, il mitico gruppo folk pisticcese, che in oltre mezzo secolo di storia, si è fatto conoscere e apprezzare in tutto il mondo. Lui ha sofferto e soffre ancora la “ chiusura in casa”, ma il contenuto del suo lavoro – come lo stesso afferma e tranquillizza – “restituisce un altro povero essere umano, che dalla quasi perdizione fisica e mentale deve arrivare alla attesa rinascita ed il perchè è bene evidenziato nella composizione che è quasi un racconto colmo di speranza”. Lusingato ma anche commosso, Pinuccio ringrazia doverosamente quanti si sono prodigati per un sostegno morale alla sua persona. “ Da veri eccezionali amici – spiega – mi avete destato dall’abulia, da un inizio di preoccupante depressione che mi stava minando e portando al termine di una vita trascorsa che è stata prorompente e vigorosa, entrando da protagonista, senza esaltazione, in ogni movimento socio, culturale e religioso, oltre che sportivo e teatrale. Trascorro inerme giorni silenti nell’affannoso ricerca del risveglio , dal torpore mentale che affligge! Nel garbuglio dei miei pensieri, anelo sussulti liberatori per ritornare alla mia vita. Ho atteso , fremente, l’attimo fuggente! Ho alzato gli occhi al cielo per invocare il Consolatore e il mio “Credo” improvvisamente, ha indicato la via da seguire! Anzia, tormento, estasi, sono stati impulsi ammonitori! Dal buio più tetro , al bagliore della luce. Le preci hanno raggiunto il Cuore dell’ALTISSIMO!. Oggi, 24 agosto, esaltante euforia nel mio intimo, gioia incontenibile! Dal Signore sono stato trafitto dalla Presenza Divina. Inaspettata, inebriante telefonata dell’Arcivescovo di Potenza, Monsignor Ligorio ! Colloquio intenso, emozionante, commovente, voce dolce, soave, ammaliante!. Una Santa Benedizione ha rischiarato la mia mente velata ancora da paura e incertezze. Eccellenza, grazie, grazie,! Mi ha ridato fiducia! Ho visto con gli occhi del cuore, il desio per la ricerca della felicità. D’istinto ho avvertito la spinta veemente per gustare la nuova vita ( e la domanda) “Avverrà in me l’agognata svolta? Ora si ! devo ritornare alla frenesia di rivivere il futuro percorso! In continuità, in gaiezza! In famiglia armoniosa e accogliente tra i veri, fidati amici, all’interno della amata “Pacchianella “, sempre nel mio cuore. Plebiscitario sostegno , incoraggiamernti, missive , telefonate, messaggi affettivi via social che mi hanno emozionato. Lacrime di gaudio, di profonda liberazione: ero quasi alla deriva. Accerchiato da cotanta vicinanza, da incitamento e leale amicizia, in me si è sviluppato forte , la edificante promessa di affrontare cimenti futuri con volontà e abnegazione. L’età è veneranda, gli acciacchi insistono, ma non mi sento abbandonato! Altro fecondo tempo mi attende per rientrare nel mio mondo, per “completare l’incompiuto”. SIGNORE aiutami !. La “rottamazione” palesata e temuta, si è tramutata in certezza di vita. La speranza è Vita! La libertà di pensiero è Vita! L’Amore per il creato, è Vita! La Vita l’ha donata l’Eterno! Dona le sofferenze, dona le dolenti traversie e ringrazio per tutto il bene e il male che mi elargisce! In questo triste periodo, tanti sono stati accanto a me e con gratitudine v’è la mia eterna riconoscenza! Tornerò ad abbracciarvi e saranno sempre ore festose “. Da parte nostra, solo un modesto, breve commento: l’appassionato, genuino lavoro di Pinuccio Adduci, è tutto un inno alla “ FEDE, ALLA FIDUCIA, ALLA SPERANZA E SPRATTUTTO ALLA VITA “, in un momento critico della sua esistenza . E che lui le ha saputo ben coniugare!

MICHELE SELVAGGI

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*