“LA SERVA PADRONA” DI PERGOLESI AL MUSEO RIDOLA IL 5 SETTEMBRE
PROSEGUONO GLI APPUNTAMENTI DE LA CAMERATA DELLE ARTI

Condividi subito la notizia

Una lettura particolare che porterà sul palco “La serva padrona che gliele suona” con la regia di Giacomo Fornari e la direzione artistica di Francesco Zingariello il 5 settembre alle 21,15 al Museo Ridola di Matera (in caso di pioggia negli spazi interni) . 

Una delle opere più celebri del compositore marchigiano conterà su un cast d’eccezione diretto da Michele Carulli: Maria Paola Meo (Serpina), Roberto Maietta (Uberto), Alina Komisarova (Vespone violinista). 

Proseguiamo il nostro itinerario musicale fra i grandi compositori del nostro Paese  – spiega il direttore artistico Francesco Zingariello –  con una delle produzioni  più importanti di Pergolesi della quale celebriamo anche un’importante ricorrenza visto che ‘La serva Padrona’ fu rappresentata per la prima volta proprio il 5 settembre nel 1733 al teatro San Bartolomeo  di Napoli come intermezzo dell’opera ‘Il prigionier superbo’ dello stesso Pergolesi. Attraverso una brillante intuizione del musicologo Giacomo Fornari, l’intermezzo vedrà l’esecuzione dell’introduzione teatrale n.5 di Locatelli, al posto della solita sinfonia d’inizio, e durante la messa in scena dell’opera l’esecuzione del concerto ‘La Tempesta di mare’ di Vivaldi con la Komisarova solista d’eccezione. Questo  –conclude – dà una ulteriore emozione al pubblico, ai musicisti e ai cantanti chiamati a un grande omaggio a questo importante compositore”.Posto unico 15 euro
ridotto 8 euro
Prevendita:
La Camerata delle Arti  349.5657880
Cartoleria Montemurro – via delle Beccherie 69 Matera – 0835.333411

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*