Summa: “Criticità segnalate dalla Filt Cgil non sono pretestuose ma finalizzate a denunciare lo stato di degrado in cui versa il servizio pubblico di trasporto della città di Potenza”

Condividi subito la notizia

“Caro sindaco Guarente, le criticità segnalate dalla Filt Cgil non sono affatto pretestuose ma finalizzate a denunciare lo stato di degrado in cui versa il servizio pubblico di trasporto della città di Potenza e con il solo obiettivo di porre al centro dell’attenzione la necessità di interventi urgenti per migliorare un servizio di interesse generale a beneficio della collettività”. Così il segretario generale della Cgil Basilicata, Angelo Summa, in risposta agli attacchi del sindaco di Potenza a seguito della nota dell’organizzazione sindacale sulle criticità del trasporto pubblico locale. 

“Un servizio pubblico di trasporto che, negli ultimi anni, così come segnalatoci giornalmente dai lavoratori e dai tantissimi cittadini – denuncia Summa – risulta carente delle basilari misure di sicurezza: mezzi di trasporto non sanificati durante la pandemia, motori in avaria e autobus che durante la corsa hanno preso, addirittura, fuoco. La Filt Cgil, nel ruolo che le compete, ha denunciato, puntualmente, tutte queste criticità avanzando anche proposte di intervento per garantire la sicurezza dei lavoratori e migliorare la qualità del servizio ai cittadini.

In risposta alle nostre segnalazioni – sottolinea il segretario generale della Cgil lucana – abbiano assistito a un’imbarazzante e continua difesa di ufficio da parte del primo cittadino della città nei confronti dell’azienda Trotta, anziché richiamarla al rispetto degli adempimenti previsti nel contratto di servizio sottoscritto. 

Addirittura, allo stato attuale, ci troviamo in una situazione paradossale: l’amministrazione comunale pubblica l’avviso di manifestazione di interesse per l’affidamento del servizio, in quanto sono scaduti i termini del bando di gara e l’azienda Trotta presenta ricorso. Nel mentre, i cittadini continuano a usufruire di un servizio di trasporto scadente, molto lontano dagli standard minimi di decenza. Basti evidenziare che le scale mobili soffrono di continue interruzioni e in alcuni tratti sono addirittura ferme da tempo. 

Non è con le scorciatoie che si risolvono le criticità – conclude Summa – ma applicando le regole e pretendendo il rispetto degli obblighi contrattuali e, in caso contrario, adottando le determinazioni conseguenti. I cittadini di Potenza meritano un servizio di trasporto urbano che rispetti gli standard di efficienza. L’auspicio è quello che la città di Potenza possa, nel breve periodo, usufruire di un servizio di trasporto di qualità ed efficiente e che i lavoratori possano operare in sicurezza ricevendo la retribuzione salariale che gli spetta con regolarità e puntualità”. 

Potenza, 26 agosto 2022

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*