Argojazz penultimo appuntamento 

Condividi subito la notizia

Una nuova imperdibile serata di grande musica jazz, in un luogo ricco di fascino come Il porto degli ARGONAUTI,, penultima serata della diciannovesima edizione ARGOJAZZ , sabato 27 agosto ore 22,00 con il fantastico trio Appulo / Lucano ( ACCARDI, PALMISANO e PLASMATI) e con la special guest con una voce strepitosa ed eclettica come quella di ROBERTA MARCHESE.

Un viaggio musicale che la giovane interprete e cantautrice ,  dotata di grandi capacità canore, offrirà spaziando senza difficoltà dal jazz della tradizione afroamericana e latina, fino alle sonorità moderne del soul, del funk e della musica elettronica sperimentale.

In questo progetto proporrà una selezione delle sue canzoni preferite, tratte sia dal songbook degli standard jazz, sia dagli autori più recenti che hanno accompagnato la sua crescita musicale, reinterpretati con originalità e profondità.

Sarà accompagnata dal suo affiatato trio composto da ACCARDI con la batteria, PLASMATI alla chitarra e PALMISANO al pianoforte.

Questo progetto “ Jazz ‘n Bossa “prende vita dall’incontro di quattro personalità artistiche differenti per esperienza, percorsi di vita e provenienza ma accomunate dall’amore per il jazz e i brani più amati della bossa nova.

Il concerto sarà un insolito viaggio tra musica, poesia, suoni e atmosfere, dai primi del ‘900 ai nostri giorni (Antonio Carlos Jobim, Joao Bosco, Caetano Veloso, Dorival Caymmi, Vinicius de Moraes, Pixinguinha e altri).

Sarà un concerto nell’esplorazione e divulgazione dell’universo brasiliano, l’ultimo lavoro della cantante si lancia alla scoperta della musica nordestina, vastissima area di cultura musicale popolare che ha sposato influenze nord europee e africane, per dare vita a un foltissimo insieme di ritmi e danze, una tradizione ancor oggi molto viva e che continua a ispirare compositori e interpreti. 

Ingresso libero 

Sabato 27 agosto ore 22

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*