GIOCHI DEL MEDITERRANEO 2026, GINOSA C’È E UFFICIALIZZA L’ADESIONE ALL’ORGANIZZAZIONE DELLA XX EDIZIONE

Condividi subito la notizia

Anche Ginosa ufficializza la sua adesione al Comitato Organizzatore dei Giochi del Mediterraneo 2026 e alla loro realizzazione. E lo fa mettendo anche a disposizione il Palazzetto dello Sport, che ospiterà le gare ufficiali.

I Giochi del Mediterraneo sono una manifestazione Olimpica di grande prestigio, che si integra perfettamente con la visione di sviluppo di Taranto e dell’intera provincia ionica. Un evento sportivo di caratura internazionale, che è anche occasione per valorizzare il  territorio ionico e per far scoprire le bellezze che esso offre.

<<Abbiamo accolto con grande entusiasmo questa notizia sin dalla proclamazione di Taranto a sede della XX edizione dei Giochi del Mediterraneo – spiega il Sindaco Vito Parisi – abbiamo iniziato a lavorare a questa iniziativa sin dallo scorso mandato e fondamentale è stato anche l’impegno profuso dal Consigliere Regionale Marco Galante e dal M5S per portare i Giochi sul territorio ionico. 

Con l’approvazione dell’apposita Delibera di Giunta formalizziamo e ribadiamo il nostro impegno e la nostra disponibilità a organizzare questo prestigioso evento sportivo che ci coinvolgerà direttamente. 

I Giochi del Mediterraneo rappresentano un importante appuntamento per il territorio e la Puglia intera, oltre che un’occasione di rinascita e di grandissima visibilità>>. 

<<Ginosa c’è e siamo già al lavoro sugli interventi di adeguamento del Palazzetto, al fine di garantire l’accoglienza degli atleti e degli ospiti internazionali, nonché lo svolgimento delle competizioni sportive – aggiunge il Consigliere con delega allo Sport Vincenzo Piccenna – tali interventi riguarderanno anche l’area circostante, la viabilità di accesso, i parcheggi e le aree di pertinenza. Un percorso che porterà al potenziamento delle strutture presenti e a calamitare l’attenzione del mondo sportivo su Ginosa, sulla provincia di Taranto, sulla nostra terra>>.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*