Canoni irrigui: Cia, il malessere degli agricoltori lucani

Condividi subito la notizia

La Cia Agricoltori Italiani di Potenza e Matera segnala malessere ed amarezza in relazione a quanto si va delineando a seguito dell’invio della proposta di bilancio di previsione per l’anno 2022 del Consorzio di Bonifica che si intende approvare nella seduta Assembleare convocata per l’11.8 p.v..

La CIA ritiene che un bilancio di previsione che presenta il raddoppio dei canoni irrigui e di bonifica per l’anno 2022, seppur riconducibile al vertiginoso aumento dei costi energetici e al contestuale mancato trasferimento delle risorse da parte della Regione Basilicata a favore del CdB, mette il settore e le aziende agricole in serie difficoltà ed i rappresentanti agricoli in seno all’Assemblea in una situazione di estremo disagio, tant’è che come CIA invitiamo a non approvarlo.

La CIA Agricoltori Italiani chiede ancora una volta al Presidente Bardi e all’Assessore all’agricoltura Cupparo di intervenire tempestivamente con risorse appropriate per scongiurare l’aggravio dei costi per l’anno 2022 relativamente ai costi dei servizi di bonifica e irrigazione erogati alle circa 20.000 utenze.

Contestualmente la CIA di Potenza e Matera chiede al Presidente Bardi e All’Assessore all’Agricoltura Cupparo di poter incontrare una delegazione di Agricoltori aderenti a CIA provenienti dai vari areali irrigui al fine di rappresentare le proprie posizioni riguardo le difficoltà che vive in questa particolare fase il settore primario lucano che di certo si aggraveranno nel caso gli Agricoltori si vedranno recapitare le cartelle di pagamento con importi raddoppiati.

                                                                                                              CIA Agricoltori Potenza e Matera    

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*