Incidente Scanzano, Ugl Matera:”Basta, lo abbiamo gridato più volte, con rabbia, ma è inutile”

Condividi subito la notizia

“Basta con gli incidenti sulle strade. Lo abbiamo gridato più volte, con rabbia, ma è stato inutile. Il sangue continua a scorrere inesorabilmente sulle strade del territorio materano. La Basilicata, purtroppo, nel 2022 sta’ tristemente salendo verso i primi posti a livello nazionale per quanto riguarda gli incidenti che, solitamente, richiamano di più l’attenzione dei mezzi di comunicazione, con vittime”.

Lo dichiarano il Consigliere Nazionale dell’Ugl Tlc, Francesco Stigliano e Pino Giordano dell’Ugl Matera.

“Ennesimo incidente stradale sulla via del Lido Torre di Scanzano Ionico (MT), quella che porta alla spiaggia centrale del comune, ha visto una Fiat 600 uscire di strada: internamente vi erano due giovani, un ragazzo trasportato in ambulanza al Pronto soccorso dell’ospedale Giovanni Paolo II di Policoro invece, una ragazza trasportata con l’eliambulanza al San Carlo di Potenza. Entrambi i feriti sono in codice rosso. Una lunga, interminabile scia di sangue, insomma, che interessa indistintamente i chilometri che costituiscono la rete stradale lucana delle cosiddette extraurbane secondarie (strade statali o provinciali). Le strade sono ormai un ‘colabrodo’ – proseguono Stigliano e Giordano: insicurezza, pericolosità, spesso disegnate su lunghi rettilinei scarsamente illuminati, con una segnaletica orizzontale assolutamente inadeguata, per non descriverle quando sono bagnate o allagate dalla pioggia. L’interessata di oggi, è una arteria di cui l’Ugl Matera chiede l’ammodernamento e il raddoppio da anni. Una sola corsia per senso di marcia, senza banchine laterali, né corsie di emergenza o spartitraffico centrale o pista ciclabile e pedonabile. Insomma una strada ideale per il verificarsi di incidenti gravi: strade poco sicure ma, anche, scarse di informazione. Sarebbe auspicabile ora in piena estate il ritorno ad efficaci campagne informative sui rischi dell’alta velocità, dell’alcol e dell’uso ormai indiscriminato del cellulare alla guida. Proprio per questo non è ammissibile un allentamento dei controlli. Interveniamo subito – concludono Giordano e Stigliano -. La medicina c’è: è fatta di informazione, di più controlli con aumento di uomini e mezzi delle Forze dell’Ordine sulle strade, affinché non si commentino più tali brutti eventi. Quanto accaduto deve far scuotere le coscienze degli Enti preposti alla sicurezza richiamando l’attenzione sulle condizioni della strada via Lido Torre di Scanzano Ionico se pur sinora tali Enti, sono rimasti sordi alle denunce fatte dall’Ugl Matera pure dopo gli incidenti, anche mortali, verificatisi sul territorio del materano e come anche per adesso sulla strada di Scanzano Jonico”.

Matera, 31 luglio 2022.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*