ALLA SCOPERTA DELLA “PIETRA SELVAGGIA”

Condividi subito la notizia

di ANTONIO GRASSO

STIGLIANO – Alla scoperta della “Pietra selvaggia”. Un’escursione all’insegna della curiosità e della sostenibilità ambientale. È in programma per sabato 30 luglio in territorio di Stigliano. Ad organizzarla il circolo cittadino dell’Anspi, con la collaborazione del Centro di educazione ambientale e in attuazione di un progetto finanziato, per il 2022, dal Ministero del Lavoro. All’escursione potrà partecipare chiunque, non solo i soci del sodalizio. Anzi, è atteso anche un gruppo proveniente, in autobus, da Matera. Il ritrovo, per tutti, è fissato per le ore 9 nella centrale piazza Monumento di Stigliano. Di lì, poi, ci sarà la partenza verso il suggestivo sito naturalistico, distante circa 8 chilometri dal centro abitato. Il tratto, però, da percorrere a piedi e zaino in spalla è lungo poco più di un chilometro e costeggia un ex tratturo Regio. Arrivo in località “Montagna”, a circa 950 metri di altitudine sul livello del mare. Qui, fra imponenti esemplari di cerri, querce e roverelle dimora la cosiddetta “Pietra selvaggia”. Un agglomerato di rocce di natura calcarenitica, parzialmente sagomato dall’uomo. Forse un indizio di un possibile utilizzo come arcaico riferimento di tipo archeo-astronomico nella zona. Naturalmente ancora tutto da dimostrare da un punto di vista scientifico, con attività di ricerca e di studio. La visita al sito della “Pietra selvaggia” è solo un primo step. Al termine del sopralluogo previsto il trasferimento dei partecipanti, tramite navetta, in località “Foresta” per attività didattiche su flora e fauna locale e giochi all’aperto nell’area rea pic-nic realizzata dal Comune fino al tramonto.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*