La politica è finita.

Condividi subito la notizia

Ci si candida chissà per quale motivo, non di certo per dare voce agli elettori che in loro hanno creduto visto che la strada scelta dalla gran parte dei consiglieri di maggioranza è quella del silenzio. Se non fosse per la presenza fattiva dei consiglieri di opposizione avremmo assistito a consigli compiacenti che si potevano risolvere nel giro di pochi minuti. Sono bravi ad alzare la mano, non so con quanta cognizione di causa ,per approvare punti all’ordine del giorno.Di contro del mio gruppo non posso parlare che bene. Studiano gli atti del Consiglio e partecipano per conoscere e dare le proprie soluzioni. È l’amministrazione delle tasse, altro che di sinistra come una forma idrica grida in Aula. Si continua a far pagare lo scuolabus, a mantenere elevati il prezzo dei pasti della mensa scolastica, ad adottare un’ addizionale Irpef allo 0.8 per cento, e Tari alle stelle. E chi non saprebbe amministrare così! Abbiamo votato contro il bilancio di previsione che ci è stato propinato perché siamo dalla parte della gente e non di certo dalla parte di chi le vuole rendere la vita difficile. Politica zero, onestà intellettuale meno di zero. Il povero Negro, li seduto per caso, assessore ai lavori pubblici, candidamente dichiara di essere un “agronomo” e quindi poco avvezzo alla terminologia tipica del suo assessorato. Ricordo a me stesso che da questa gente è stata condotta una campagna elettorale sotto il vessillo della competenza. Adesso capiamo, vista l’ilarità che circola trai banchi della maggioranza, che stavano… scherzando. Il buon Rocco Negro con il suo sindaco si affannano a dire che grazie ad un loro intervento in Prefettura si ritorna a parlare della strada provinciale Marconia-Basentana, progetto da me sponsorizzato durante l’amministrazione provinciale presieduta da Franco Stella e della quale io, secondo eletto della provincia di Matera, ho fatto parte ricoprendo tra l’altro la carica di Presidente della Quarta Commissione Infrastrutture che ha avuto importanza rilevante nella realizzazione di quel progetto. Negro ed il sindaco non sanno nemmeno di cosa parlano quando dicono che di quel progetto nessuno parlava da parecchi anni e che grazie a loro era ritornato in auge. Gli sprovveduti non hanno letto i vari comunicati di Forum Democratico, condivisi dal Presidente Marrese, che parlavano dell’impegno di quest’ultimo a presentare il progetto e chiederne il finanziamento con il PNRR, cosa regolarmente fatta, e soprattutto hanno cancellato dalla memoria l’incontro avuto insieme al caro amico Lino con l’assessore Merra a Potenza per parlare di questo progetto, di quello delle acque bianche a Marconia, che malgrado il finanziamento della regione Basilicata ,vecchio ormai di un anno, di 200.000 euro per trasformarlo da preliminare in esecutivo ancora non è tale e dei problemi causati ai cittadini che abitano nei pressi della Basentana dai lavori che stanno interessando la stessa. . Stando così le cose mi viene da pensare che i viaggi quotidiani che gli attuali amministratori fanno a Potenza, come qualcuno riferisce in Consiglio sono infruttuosi e che raggiungono il non invidiabile risultato di consumare inutilmente somme importanti di carburante ,anche utilizzando una “misera” Panda . Politicamente questa Amministrazione vale pochissimo! Basti pensare che l’assessore alla sanità regionale Fanelli, viene in visita all’ospedale di Policoro, visita addirittura l’ufficio dell’ufficiale sanitario della città di Ercole e dulcis in fundo quello di Scanzano ed ignora l’ospedale di Pisticci, il suo sindaco e la raffazzonata maggioranza che vorrebbe guidare. È la legge del contrappasso viene ignorato come lui ignora i nuovi poveri, tassandoli a più non posso, e gli LSU per la cui stabilizzazione non è stato messo un euro in bilancio. Voglio ringraziare gli LSU per il lavoro svolto e rappresentarli ,unitamente a tutti i bisognosi, è stato per me ed i miei un grande onore.

Vito Anio Di Trani

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*