Confesercenti e CNA chiedono maggiori controlli per la Festa patronale in onore di Maria SS. della Bruna

Condividi subito la notizia

I commercianti e gli artigiani materani sono preoccupati per quanto potrà succedere in occasione dei festeggiamenti in onore di Maria SS. della Bruna – patrona della Città, pertanto Confesercenti e CNA hanno chiesto al Sindaco e al Comandante della Polizia Locale di Matera di intensificare i controlli.

L’ edizione prossima della Festa Patronale segue dopo due anni di fermo causati dalla pandemia Covid19 e sono molte le attese; si spera in numerosissime presenze di turisti e materani residenti altrove che si riverseranno in Città in occasione della festa patronale e si spera che il rito della Festa sia il solito, non modificato da restrizioni. 

Ci giunge voce che a proposito della presenza delle bancarelle, per motivi di pubblica sicurezza, forse dettati anche dalle norme anticovid, ci sarà più fluidità nella loro sistemazione nel senso che non potranno interessare entrambi i lati delle strade interessate e la Villa Comunale resterà sgombra dalla loro presenza; perciò è facile ipotizzare che tali spazi liberi saranno appetibili per tanti venditori abusivi che per l’occasione saranno presenti in Città.

Di qui la necessità da parte di Confesercenti e CNA di chiedere maggiori controlli al fine di salvaguardare, nelle giornate di festa, il decoro cittadino e l’economia locale, quest’ultima provata purtroppo, da due anni di pandemia.

Matera, 16 giugno 2022

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*