Bari. Siglato un protocollo d’intesa tra l’Università di Bari e l’Arma dei Carabinieri

Condividi subito la notizia

Il 15 giugno 2022, presso la sede del Comando Legione Carabinieri “Puglia”, il Magnifico Rettore dell’Università agli Studi di Bari “Aldo Moro”, Prof. Stefano Bronzini e il Comandante della Legione Carabinieri “Puglia”, Generale di Divisione Stefano Spagnol, hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa volto a realizzare un sinergico rapporto di interoperativà tra l’Ateneo di Bari e l’Arma dei Carabinieri.

In particolare, la Benemerita assume l’impegno di una qualificante collaborazione didattica, da realizzarsi attraverso master, seminari, conferenze e workshop, in settori quali:

–            la cooperazione internazionale e gestione delle crisi (Peace Support Operation);

–            scenario globale e sicurezza interna ed esterna;

–            cyber securitycyber forensic e digital forensic (Computer, Mobile, Network, Software e Internet Forensics);

–            la tutela della legalità: criminalità organizzata ed eco mafie; violenza di genere; minori; antifalsificazione monetaria; anticorruzione e pubblica amministrazione; antisofisticazione; tutela del lavoro e lotta alle frodi agroalimentari;

–            tutela del patrimonio culturale ed archeologico nazionale ed internazionale nei territori interessati dai conflitti armati;

–            tutela del patrimonio forestale: selvicoltura ed assestamento forestale;

–            medicina legale: sopralluogo e repertamento sulla scena criminis, rilievi dattiloscopici, balistica, biologia, chimica, microanalisi e analisi criminologiche;

–            criminologia investigativa.

L’Ateneo riserva invece ai militari dell’Arma dei Carabinieri, in servizio e in congedo, dislocati su tutto il territorio nazionale e ai loro figli, anche se orfani, particolari agevolazioni sul contributo onnicomprensivo previsto dal Regolamento sulla contribuzione studentesca.

È di tutta evidenza che tale sinergico rapporto di interoperatività tra i due enti, lambendo anche settori di chiaro interesse transnazionale, garantirà sicuri ritorni sul piano della edificazione socio-culturale e del processo di Skill Development in favore delle future generazioni.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*