La Dieta Mediterranea uno stile di vita tra arte, cultura e biodiversità

Condividi subito la notizia

Dieta mediterranea e sani stili di vita per la salute dell’uomo, con una particolare attenzione ai prodotti tipici del territorio lucano. Se ne è parlato a Bernalda venerdì sera, nel corso di un convegno sul tema “Dieta Mediterranea – uno stile di vita tra arte, cultura e biodiversità”, promosso dal Gal Start 2020 nella sala convegni del complesso dei Padri Trinitari, rappresentati dal Rettore Vito Campanale, che ha portato il suo saluto. 

A fare gli onori di casa il presidente del Gal Start 2020 Leonardo Braico, che ha sottolineato come questo evento rappresenta l’inizio di una attività volta a promuovere e far conoscere la dieta mediterranea, valorizzando al tempo stesso i prodotti agroalimentari del territorio. “Un’occasione – ha aggiunto il presidente Braico – per promuovere l’occupazione e favorire lo sviluppo di una terra come la nostra che per le sue produzioni può essere testimonial della dieta mediterranea”.

Numerosi i relatori, tra docenti universitari ed esperti biologi e nutrizionisti, che hanno spiegato l’importanza di quello che rappresenta ad oggi il più completo, sano e corretto regime alimentare in relazione ai numerosi vantaggi in termini di salute e prevenzione delle malattie. In particolare, si sono confrontati e hanno portato le loro testimonianze il docente ordinario Uniba e presidente dell’accademia dei Georgofili – sezione Sud Est – Vittorio Marzi, l’odontoiatra Maurizio Piarulli, le biologhe e nutrizioniste Leonarda Salfi ed Eleonora Pocchiari, il docente Pasquale Montemurro, ordinario Uniba e presidente dell’associazione interregionale “Ciboacculturarsi”, e, collegata in videoconferenza, l’oncologa palliativista Grazia Armento, del Campus Bio Medico di Roma. La dieta mediterranea, come è emerso nel corso del convegno, tende a preferire il consumo di cibi sani e a basso contenuto di grassi, motivo per il quale nel 2010 è stata riconosciuta dall’Unesco come patrimonio protetto. E naturalmente i protagonisti sono i prodotti dell’agricoltura locale, il cui consumo abituale e corretto sin dalla tenera età può influire positivamente e apportare miglioramento alla vita di ciascuno. Né vanno tralasciate le proprietà, dimostrate dalla ricerca scientifica, di un regime alimentare che aiuta notevolmente al benessere dell’organismo e, soprattutto, alla prevenzione dalle malattie, in particolare quelle cardiache e cardiovascolari, cancro e diabete.

Al termine dei lavori sono pervenuti i saluti del presidente della Regione Basilicata Vito Bardi, che non ha potuto presenziare al convegno, e che ha sottolineato come un modello alimentare e nutrizionale perfetto ed equilibrato come la dieta mediterranea può portare benefici alla salute e al benessere.

L’evento si è concluso con il cooking show dello chef Rocco Cristiano Pozzulo, presidente della Federazione Italiana Cuochi, affiancato da Alessandro Ciriello, chef del programma di Rai1 Buongiorno Benessere, cui è seguita una degustazione a base di prodotti tipici del territorio lucano.

WhatsApp Image 2022 06 10 at 12.02.23 - Radio Laser - news matera potenza puglia e basilicata
Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*