MARIA COLAMITO, CAPOGRUPPO PD-DUE TORRI: SU BILANCIO DI PREVISIONE E NO A TRATTAMENTO GESTIONE RIFIUTI NON SI PUÒ CHIEDERE UNA STERILE ALZATA DI MANO

Condividi subito la notizia

Di seguito, il commento della capogruppo Pd-Due torri, Maria Colamito, a margine dei lavori dell’ultimo consiglio comunale.

“L’ultimo consiglio comunale è stato lungo ed impegnativo. I punti affrontati sono certamente impattanti per la comunità ginosina e marinese: tariffe Tari; bilancio di previsione; il “no” a nuovi impianti di trattamento rifiuti.

La nostra posizione su ognuno di questi punti è rispettosa del nostro essere all’opposizione e dei nostri elettori: aver espresso un candidato sindaco alternativo, infatti, a quello proposto dall’attuale maggioranza basterebbe da solo per spiegare l’abbandono dell’aula al momento del voto del bilancio di previsione. Un bilancio di pre-visione, per quanto sostenuto dal parere favorevole del Collegio dei revisori di conti, contiene e argomenta la visione politica ed amministrativa della maggioranza su stime fatte dalla stessa. E, purtroppo, ad oggi non registriamo una reale voglia di costruire un percorso assieme.

Sul punto della tariffazione Tari, per la stessa logica, abbiamo votato favorevolmente poiché nei mesi scorsi avevamo già approvato l’aumento della rateazione del tributo. Lo spirito di condivisione si realizza nella pratica e visto che il tema dominante di questo consiglio resta la condivisione, ci siamo astenuti sulla delibera per il No a nuovi impianti di trattamento rifiuti: specie su temi così delicati la forma è sostanza. Prima si fa la commissione di studio e poi si delibera insieme. Non è democratico far subire le delibere. Solo seguendo questo percorso e aprendo il dibattito sulla questione della gestione dei rifiuti si può rafforzare e unire  tutti sulle posizioni del No.

L’agricoltura resta la colonna economica portante della nostra comunità e ci aspettiamo dalla maggioranza anche interventi di marketing territoriale e settoriale che ne sollevino le sorti. Noi continueremo a vigilare non solo per impedire l’apertura o l’ampliamento di impianti di trattamento rifiuti ma anche per impedire che quelli esistenti possano aumentare il volume dei rifiuti in ingresso. Buona festa della Repubblica a tutti: ricordiamo di nutrire ogni giorno lo spirito democratico in ogni ambito del nostro agire”.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*