Azione e Più Europa – Parcheggi: le nostre proposte per i materani

Condividi subito la notizia

Il 27 maggio presso il Comune di Matera sono state presentate ai giornalisti le modalità di gestione del nuovo servizio dei parcheggi a pagamento che entrerà in vigore dal 1° giugno prossimo.

Quanto illustrato mostra un deciso passo in avanti sotto l’aspetto delle tecnologie utilizzate (pagamenti e verifica di disponibilità), ma dimentica totalmente ciò che invece dovrebbe essere sempre al primo posto per chi ci amministra: i residenti della città di Matera.

Azione e Più Europa, cogliendo con sincera speranza le parole dell’Assessore alla mobilità Michelangelo Ferrara che si è detto disponibile ad apportare delle modifiche per il bene dei cittadini, hanno elaborato una proposta articolata nei seguenti 6 punti:

1.      Suddivisione in zone numerate: Identificare l’area della città adibita alla sosta a pagamento e suddividere in zone numerate secondo un criterio di superficie e di numero di residenti

2.      Certificati per residenti, domiciliati e titolari di attività commerciali: Emissione di un certificato (cartaceo e/o digitale) per residenti, domiciliati e titolari di attività commerciale in ciascuna delle zone numerate

·        Residenti (2 autoveicoli per nucleo familiare)

o autoveicolo 1 (€ 50/anno)

o autoveicolo 2 (€ 500/anno)

·        Domiciliati (1 autoveicolo per nucleo familiare)

o autoveicolo (€ 250/anno)

·        Titolari di attività commerciali (1 autoveicolo per attività commerciale)

o autoveicolo (€ 250/anno)

3.      Stalli garantiti per residenti, domiciliati e commercianti: Garantire in ogni zona numerata

·        il 10% degli stalli ad uso esclusivo di residenti, domiciliati e titolari di attività commerciali (stalli individuati con striscia di colore giallo)

·        il 40% degli stalli a pagamento alla possibilità di sosta gratuita per residenti, domiciliati e titolari di attività commerciali muniti di apposito certificato, cartaceo o digitale (stalli individuati con striscia di colore gialla e blu)

4.      Aggiornamento orari sosta a pagamento: Nuovo orario in tutti gli stalli a pagamento

·        Giorni feriali – dalle ore 7:30 alle ore 13:30 / dalle ore 15:00 alle ore 00:00

·        Giorni festivi – dalle ore 9:00 alle ore 00:00

5.      Aggiornamento tariffe sosta a pagamento: 3 fasce di tariffe e orari a seconda della prossimità dal centro con medesima tariffa per pagamento presso i parchimetri fisici o tramite applicazione digitale

·        Fascia A – Tariffa oraria € 1,50 / Frazione minima € 0,50 / Tariffa giornaliera € 15,00

·        Fascia B – Tariffa oraria € 1,00 / Frazione minima € 0,50 / Tariffa giornaliera € 10,00

·        Fascia C – Tariffa oraria € 0,70 / Frazione minima € 0,50 / Tariffa giornaliera € 7,00

6.      Tariffe dedicate ai cittadini di Matera: Garantire ai cittadini residenti nella città di Matera la possibilità di registrarsi alla piattaforma digitale di pagamento usufruendo di una tariffa oraria decurtata del 50% e la gratuità dalle ore 20:30 alle ore 00:00

·        Fascia A – Tariffa oraria € 0,75 / Frazione minima € 0,25

·        Fascia B – Tariffa oraria € 0,50 / Frazione minima € 0,25

·        Fascia C – Tariffa oraria € 0,35 / Frazione minima € 0,25

Silvio Mostacci, Segretario di Azione per la provincia di Matera: “Pur consapevole della necessità per il nostro Comune di individuare nuove entrate per far fronte alle spese di gestione della cosa pubblica, ritengo sia doveroso per tutti rivolgere maggiore attenzione agli abitanti della nostra città. Le proposte che abbiamo formulato puntano a non modificare gli introiti derivanti da tale attività, ma a tutelare i cittadini materani e i commercianti che sul nostro territorio hanno deciso di investire e ad entrambi non dobbiamo mai dimenticare di volgere il nostro impegno. Matera, per nostra grande fortuna, è una città meravigliosa a naturale vocazione turistica che attira per la sua bellezza numerosi turisti da ogni parte del mondo. Occorre però notare che concedere ai propri visitatori così tanto in forma gratuita genera poi la necessità di rivalersi verso i propri cittadini e questo non può essere ritenuto accettabile. È necessario quindi rimodulare l’offerta di servizi da parte della città esigendo maggiore tutela per i materani.”

Cinzia Scarciolla +Europa, consigliere comunale Matera: “Porterò in discussione le nostre proposte nel consiglio comunale di lunedì 30 maggio con l’obiettivo di giungere presto ad un miglioramento della situazione che tuteli i cittadini di Matera”

Francesco Contini 

Responsabile Comunicazione Azione Provincia di Matera

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*