FISICA DELLE PARTICELLE: “ATLAS OUTSTANDING ACHIEVEMENT AWARDS” AL RICERCATORE LUIGI LONGO

Condividi subito la notizia

È stato attribuito a Luigi Longo, assegnista di ricerca del Dipartimento di Matematica e Fisica “Ennio De Giorgi” dell’Università del Salento e associato all’INFN Lecce, uno degli “ATLAS Outstanding achievement awards”, riconoscimenti assegnati nell’ambito della collaborazione scientifica dell’esperimento di fisica delle particelle ATLAS, attualmente prossimo a una nuova fase di presa dati al Large Hadron Collider (LHC), il più grande acceleratore al mondo situato presso il CERN di Ginevra.
Gli “ATLAS Outstanding achievement awards” riconoscono i contributi più significativi per il lavoro effettuato dal 2020 al 2022 sull’hardware, il funzionamento, l’aggiornamento, il software del rivelatore e le prestazioni combinate. Le nomination sono accuratamente selezionate nell’ambito di un bacino di possibili candidature di circa tremila fisici. Il premio è stato assegnato a Luigi Longo “per i suoi contributi eccezionali forniti per il completamento dell’integrazione e alla messa in servizio delle New Small Wheel (NSW)”: rivelatori per la ricostruzione di tracce dei muoni, particelle elementari all’interno dell’apparato ATLAS. Le New Small Wheel sostituiranno gli ormai obsoleti rivelatori posti sui lati (EndCaps) dell’esperimento ATLAS, e hanno il compito di rivelare e identificare i muoni prodotti sia in avanti che indietro rispetto al punto di interazione all’acceleratore LHC; rappresentano quindi un miglioramento dell’apparato sperimentale.

Luigi Longo (Poggiardo – LE, 1987), laureato in Fisica all’Università del Salento, nel 2017 ha ottenuto il dottorato di ricerca a UniSalento in “Fisica e Nanoscienze” lavorando nell’ambito del gruppo ATLAS Lecce, attualmente guidato dalla dottoressa Margherita Primavera dell’INFN, in particolare sulla Supersimmetria (SUSY). Il ricercatore è da anni a lavoro sul progetto delle New Small Wheel, che a Lecce è stato coordinato dal professor Edoardo Gorini e sul quale il team UniSalento/ INFN Lecce ha investito importanti risorse. Il progetto è culminato nel lavoro che Longo ha svolto nel periodo di circa tre anni trascorso al CERN come fellow. Nel 2021 Longo è tornato in Italia, ed è attualmente titolare di un assegno di ricerca su attività dell’esperimento ATLAS; lavora al prossimo progetto di “upgrade” del rivelatore di vertice, denominato ITK, che impegnerà parte del Gruppo ATLAS Lecce per i prossimi anni.

Maggiori dettagli sulle attività del gruppo ATLAS Lecce: https://web.le.infn.it/atlas/

Nelle immagini allegate:

  • Luigi Longo
  • il ricercatore ai piedi di una delle due NSW (rivelatore con un milione di celle di lettura, diametro 10 metri)

Lecce, 30 maggio 2022 Loredana De Vitis

LuigiLongo - Radio Laser - news matera potenza puglia e basilicata
Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*