AVIS Marsicovetere. E’ URGENZA SANGUE.

Condividi subito la notizia

Ecco un valido motivo per pensare di donare. L’appello è arrivato prima del consueto. Di
solito è in estate che gli ospedali vanno in emergenza ma, a causa di quanto già
richiamato nel nostro precedente comunicato, la carenza avuta nel periodo Covid ha fatto in
modo che si anticipassero i tempi per chiamare a raccolta, con urgenza, tutti i
donatori di sangue. In Basilicata, se nei primi quattro mesi dell’anno la percentuale delle sacche raccolte
è rimasta pressocché invariata rispetto allo scorso anno, nel mese di Aprile, invece, ha
subito un crollo del 15,1%. E’ molto importante, adesso, un gesto di collaborazione e di solidarietà, la stessa che i lucani e i valdagrini da tempo dimostrano nel campo delle donazioni di sangue. La frenata che c’è stata a causa pandemia dobbiamo bloccarla ed invertire il trend, consapevoli che pazienti talassemici e/o che hanno bisogno di trasfusioni attendono di avere, ciclicamente, una sacca a disposizione. Serve soprattutto sangue del Gruppo 0 positivo e negativo. Perciò ora è urgente che i donatori periodici rispondano all’appello e si rechino a donare nel nostro centro di raccolta sangue presso il Kiris Hotel, per poter contribuire a ripristinare le scorte. Contemporaneamente, l’appello va a chi ancora donatore non lo è. L’accostarsi a tali iniziative è di fondamentale importanza per il ricambio generazionale. Per candidarsi a diventare donatori occorre un’età compresa tra i 18 e i 60 anni. Chiunque desideri donare il sangue per la prima volta dopo i 60 anni può essere accettato a discrezione del medico responsabile della selezione. È possibile continuare a donare fino al compimento del 65° anno d’età e fino al 70° anno previa valutazione del proprio stato di salute; Il peso corporeo non deve essere inferiore ai 50 kg e bisogna essere in buono stato di salute; Occorre avere uno stile di vita evitando comportamenti a rischio che possano compromettere la propria salute e/o quella di chi riceve il sangue; L’idoneità alla donazione del sangue viene stabilita da un medico mediante un colloquio, una valutazione clinica e una serie di esami di laboratorio previsti per garantire la sicurezza del donatore e del ricevente.
Di seguito, invece, consapevoli del ruolo di “ambasciatori” della salute altrui, segnaliamo quanto contenuto nella circolare emanata dal Centro nazionale sangue che indica di applicare il criterio di sospensione temporanea di 21 giorni, dall’ultimo giorno di esposizione, per chi è stato a contatto stretto con casi confermati o sospetti di Monkeypox (VAIOLO DELLE SCIMMIE).
Il vaiolo delle scimmie (il virus Monkeypox, MPX) sta continuando a diffondersi e inizia a riguardarci sempre più da vicino. In base a quanto indicato dall’ECDC (il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie), infatti, al 25 maggio ammontano a 118 i casi confermati in Europa, di cui 5 in Italia. Pur non essendo documentati episodi di trasmissione attraverso sostanze di natura umana (SoHO), il Centro nazionale sangue ha emanato una circolare contenente le misure di prevenzione di trasmissione del virus attraverso la trasfusione di emocomponenti labili.
Pur considerando basso il rischio che ciò avvenga, soprattutto nel territorio europeo, il CNS raccomanda di:

 rafforzare l’anamnesi sul donatore prestando particolare attenzione a contatti stretti con casi umani
di MPX (confermati o sospetti), a contatti con animali infetti o a recenti viaggi in aree affette da casi
autoctoni confermati di MPX;

 applicare il criterio di sospensione temporanea di 21 giorni, dall’ultimo giorno di esposizione, per i
donatori con anamnesi per contatto stretto con casi confermati o sospetti di MPX;
 atteso che lo stadio prodromico di MPX varia in durata (1–4 giorni) e i sintomi possono essere
aspecifici e lievi o assenti, eseguire un attento esame per eventuali segni di infezione anche dopo la
scadenza del periodo di differimento (almeno 21 giorni dall’ultimo giorno di esposizione). L’esame
non deve trascurare segni lievi e non specifici come mal di testa o affaticamento o lesioni cutanee
anogenitali.
Infine, rilanciamo con forza l’appello per questa emergenza ed invitiamo la popolazione a donare il sangue in
una seduta straordinaria pomeridiana martedì 31 maggio 2022 dalle ore 14.30 alle ore 17.30.
Iscriviti alla nostre pagine Facebook e su Instagram, seguici e raccontaci delle tue esperienze in Avis.

Grazie di cuore


La Presidente
Marta Binetti

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*