DEF. Margiotta (Pd): Confermato intervento Potenza-Bari, necessario ora finanziamento attraverso quota FSC destinata a Basilicata

Condividi subito la notizia

“Il Ministro Giovannini presenterà questa mattina l’Allegato Infrastrutture e Mobilità Sostenibili al DEF 2022. Il Mezzogiorno è particolarmente considerato: la sfida, anche questa volta, sarà passare dalla Programmazione alla effettiva realizzazione delle opere.  
Per quanto riguarda la Basilicata ritroviamo sostanzialmente gli interventi previsti nei documenti degli anni precedenti, ed in particolare in Italia veloce, elaborato dal Governo Conte bis di cui facevo parte da Sottosegretario al MIT”. Lo dichiara in una nota il capogruppo Pd in commissione trasporti, senatore Salvatore Margiotta

“Tra esse, e riferendoci solo alle reti di trasporto -prosegue il senatore lucano dem- viene confermata la linea ad Alta Velocità, Taranto-Metaponto-Potenza-Battipaglia, parzialmente finanziata con fondi PNRR, l’ammodernamento della linea ferroviaria Potenza Foggia, la Ferrandina-Matera, completamente finanziata  e, passando alle strade -che come noto non hanno potuto, per scelta UE, beneficiare del Recovery- la messa in sicurezza del tracciato in alcuni tratti della SS Melfi-Potenza; l’adeguamento dei collegamenti della SS Matera-Bari; l’adeguamento delle sedi esistenti e tratti di nuova realizzazione Salerno-Potenza-Bari – 4° tratta: da zona industriale Vaglio a svincolo SP Oppido – SS 96. Tutte opere inserite recentemente anche nel piano industriale 2022-2031 del gruppo FS presentato scorsa settimana con cui sono state destinate alla Basilicata risorse per 4,92 mld di euro”.

“Per quanto in particolare concerne la Potenza-Bari -segnala Margiotta- è certamente soddisfacente la presenza nell’allegato, ma sono ancora necessari due passaggi fondamentali: l’inserimento nel Contratto di Programma ANAS – MIMS e, soprattutto, lo stanziamento delle somme necessarie che potrà avvenire attraverso la quota FSC destinata alla Basilicata”.

“Ci stiamo lavorando, da parlamentari, con continue interlocuzioni con il Governo: è necessario, naturalmente, anche il protagonismo della Regione, che sono certo non mancherà”. Così conclude il senatore Margiotta

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*