Villaggio dell’Accoglienza Trenta ore per la vita per Agebeo: lunedì la ripresa del cantiere per il completamento della struttura

Condividi subito la notizia

Lunedì 23 maggio, alle ore 11, riprenderanno i lavori che consentiranno di completare il “Villaggio dell’Accoglienza Trenta ore per la vita per Agebeo”, che sorge in via Camillo Rosalba su un terreno di proprietà comunale confiscato alla mafia e che, una volta terminato, ospiterà gratuitamente i piccoli pazienti oncologici e le loro famiglie.Come noto, il progetto nasce dalla collaborazione sviluppata negli anni tra il Comune di Bari e l’associazione di volontariato AGEBEO & Amici di Vincenzo onlus, fondata a Bari nel 1990 da un gruppo di genitori che hanno vissuto con i propri figli la dolorosa esperienza della lotta contro la leucemia e il tumore infantile.Il completamento della struttura sarà reso possibile da un finanziamento regionale di 1 milione di euro, ottenuto dal Comune di Bari nell’ambito dell’avviso “Dal Bene confiscato al Bene riutilizzato: strategie di comunità per uno sviluppo responsabile e sostenibile” a valere sul POR Puglia 2014-2020.Alla ripresa del cantiere interverranno gli assessori ai Lavori pubblici, Giuseppe Galasso, e al Patrimonio, Vito Lacoppola, il presidente dell’associazione AGEBEO & Amici di Vincenzo onlus Michele Farina, i tecnici comunali e l’impresa appaltatrice.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*