Gal Start 2020: perfettamente d’accordo su mostra nel Castello di Bernalda per i 50 anni del film “Il Padrino” di Francis Ford Coppola

Condividi subito la notizia

“Ci ritroviamo perfettamente nella proposta del presidente Bardi riguardante l’allestimento nel 2022 di una mostra nel Castello di Bernalda per i 50 anni del film “Il Padrino” di Francis Ford Coppola e siamo pronti a dare un nostro contributo. Quest’idea si sposa perfettamente con lo spirito e con l’impegno di promozione turistica e cinematografica del territorio che il Gal Start 2020 porta avanti da diversi anni”. Il presidente Leonardo Braico, nell’esprimere il suo apprezzamento per la proposta del governatore Bardi di realizzare un centro di documentazione dedicato alla cinematografia e all’attività artistica della famiglia Coppola, originaria di Bernalda, sottolinea l’importanza del ruolo che la stessa famiglia ha esercitato nel promuovere la conoscenza del territorio lucano in tutto il mondo. Tutto questo rappresenta la mission portata avanti da tanti  anni dal Gal Start 2020. “Attraverso i nostri progetti valorizziamo le bellezze e le peculiarità del territorio – ricorda il presidente Braico -. In particolare, desideriamo segnalare una serie di attività svolte  nel settore del cine-turismo che  hanno creato  un forte rapporto tra il cinema e il nostro territorio. Nella nostra regione e con particolare riferimento alla città di Matera, il ricco patrimonio storico, artistico e culturale dei luoghi ha stimolato da tempo la sensibilità e la cultura di tanti uomini di cinema, italiani e stranieri che  hanno ambientato con successo le loro storie portate sul grande e sul piccolo schermo della Tv. Grazie al cinema, quindi, la nostra regione è ormai ben conosciuta in tutto il mondo, con evidenti positive ricadute nel settore turistico. Ne è un esempio la Borsa del Turismo Rurale e dell’Esperienza che abbiamo promosso per sei edizioni fino al 2019, anno in cui Matera è stata capitale europea della cultura, prima che la pandemia da Covid 19 bloccasse tutte le attività e i progetti in essere. Attraverso questa iniziativa – aggiunge Braico -, abbiamo invitato tanti registi giovani ed emergenti, tra i quali Cinzia Th Torrini,  affinchè scoprissero il nostro territorio e vi tornassero per realizzare le proprie produzioni cinematografiche. In questo modo si sono create nuove opportunità  di lavoro a tanti giovani, favorendo la nascita di nuove professioni grazie  al cinema che è ritenuto il principale mezzo di comunicazione.

Auspico quindi che il maestro Coppola, al quale consegnai nel 1989 la cittadinanza onoraria di Bernalda, in qualità di assessore alla cultura, accetti la proposta del presidente Bardi per favorire la realizzazione di una iniziativa volta a dare ulteriore lustro e conoscenza alla sua terra di origine”. Per questo, il presidente Braico mantiene costante il confronto con l’amministrazione comunale di Bernalda. “Ringrazio il sindaco  dr. Domenico R. Tataranno, che  ha già manifestato la sua disponibilità a mettere a disposizione le sale del Castello. Con il  Sindaco, con i Consiglieri del CdA e con tutti  gli Amministratori  Pubblici ci siamo messi al lavoro per rendere possibile questa iniziativa, perché con la  collaborazione tutto diventa possibile. In tal senso – conclude Braico – l’obiettivo è quello di lavorare per sviluppare un turismo di esperienza, che porti i nostri ospiti a godere delle bellezze, dei prodotti, delle tipicità, dell’arte e della cultura, in quanto la cultura e l’agricoltura rappresentano due facce della stessa medaglia perché favoriscono  lo sviluppo socio-economico e  turistico del nostro territorio”.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*