Venerdì 20 maggio – Calici di Sangue con Claudio Cavallo, Livio Romano e altri ospiti a Gallipoli (Le

Condividi subito la notizia

A GALLIPOLI PROSEGUE LA RASSEGNA “CALICI DI SANGUE” CHE ANTICIPA E LANCIA LA NUOVA EDIZIONE DELLA SAGRA DEL DIAVOLO: TRA GLI OSPITI CLAUDIO CAVALLO E LIVIO ROMANO.

Aspettando la nona edizione della Sagra del Diavolo, che dopo due anni di stop tornerà il 19 e 20 agosto, venerdì 20 maggio (ore 21 – ingresso gratuito con Super Green Pass e Mascherina FFP2) al Saloon – Vintage Bar & Barber shop sul Lungomare Galileo Galilei 139 a Gallipoli prosegue “Calici di Sangue”. Curata dal Collettivo Sbam, in collaborazione con Birrificio dei Popoli e Collettiva Edizioni, e coordinata da Luigi Bruno, chitarrista, cantante, frontman dei Muffx, fondatore della Ill Sun Records e ideatore della Sagra del Diavolo, la rassegna proporrà una serie di appuntamenti mensili tra musica, scrittura, arti e stili di vita. Ospiti della serata il cantante e musicista Claudio Cavallo Giagnotti, leader dei Mascarimirì, lo scrittore Livio Romano, il narrattore Massimo Colazzo, la scrittrice Cristina Carlà (Collettiva Edizioni).

Fino al 2019, La Sagra del Diavolo è diventato un appuntamento fisso dell’estate salentina crescendo negli anni. Tra gli ospiti delle prime otto edizioni Claudio Simonetti (Goblin), Aldo Tagliapietra (Le Orme), The Winstons, Giuda, Vincenzo Vasi e Valeria Sturba (Ooopopoiooo), Dome La Muerte, The Cyborgs, Giöbia, Giungla, La Batteria, Mokadelic, Pan Del Diavolo, Yawning Man, Muffx, Universal Sex Arena, Ananda Mida, Ponzio Pilates oltre a numerosi artisti locali, fotografi, performer e altri “insoliti personaggi” come Massimo Pasca, Daniele Coricciati, Giuseppe “iosonopipo” Palmisano, Fabrizio Fontana, Francesco Sambati, Gianle Lametà, Gianluca Gallo e numerosi altri che hanno animato un’atmosfera carica di zolfo e divertimento.

Info e prenotazioni
sagradeldiavolo@gmail.com – 3460959223

Claudio Cavallo Giagnotti - Radio Laser - news matera potenza puglia e basilicata
Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*