Novità Normative nella Ispezione del Lavoro

Condividi subito la notizia

CNA Matera – Confederazione dell’Artigianato della Piccola e Media Impresa, insieme con l’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Matera e l’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Potenza-Matera, ha promosso per giovedì 22 maggio p.v. a Matera (MT), il seminario formativo dal titolo “Novità Normative nella Ispezione del Lavoro”. 

Il Seminario intende offrire un ampio confronto tra i vari attori della sicurezza sui luoghi di lavoro del territorio, sulle novità normative introdotte dalla Legge 215/2021 di conversione del Decreto Legge n.146/2021 , cosiddetto decreto fisco-lavoro. Sono state introdotte alcune rilevanti novità in materia di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, dal rafforzamento del ruolo dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro (INL) all’inasprimento del regime sanzionatorio per imprese inadempienti. L’ampiezza dell’intervento normativo, può leggersi come una “piccola riforma” del Testo Unico, con particolare riferimento al Titolo I, teso a rilevare l’urgenza di un miglioramento sui temi della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro.

I lavori, dopo i saluti di rito da parte del Presidente Cna Leo Montemurro, saranno moderati dall’Ing. Giuseppe Lapacciana e prevedono l’intervento del Direttore dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Potenza-Matera Dott. Michele Lorusso, della Responsabile della Vigilanza Dott.ssa Patrizia Bia e dell’Ispettore Tecnico Ing. Salvatore Mazziotta, con le conclusioni affidate all’Ing. Luigia Scarpa Referente della Commissione Sicurezza dell’Ordine Ingegneri di Matera.

In un periodo di crescita post pandemica delle imprese e in vista anche delle azioni del PNRR che interesseranno il territorio, non si può abbassare la guardia su quella che è la tutela del lavoro, comprendendo che investire in sicurezza per ridurre i rischi presenti nelle attività lavorative e formare i lavoratori, costituisce dovere imprescindibile di una società civile che tiene fermo al centro il valore della vita umana. 

L’organizzazione di questo incontro-confronto, con l’intervento di relatori fortemente impegnati nella tutela dei lavoratori,  nasce con l’auspicio di diffondere la cultura della sicurezza e rappresenta la continuità di un impegno etico e istituzionale, che le istituzioni, le associazioni e gli enti organizzatori intendono mantenere e rafforzare, attraverso il confronto e la partecipazione condivisa tra imprese, professioni e istituzioni.

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*