Grande partecipazione alla prima giornata di studi Etica
e Politica al circolo Angilla vecchia di Potenza
con il teologo Don Cesare Mariano

Condividi subito la notizia

Potenza, 4 maggio 2022. Una sala gremita e numerosi interventi dal pubblico hanno caratterizzato la prima giornata della Scuola politica promossa dalla Federazione di centro, che si richiama alla lista ‘Provincia al centro’, che si è svolta ieri pomeriggio presso la sede della storica associazione ‘Angilla Vecchia’ a Potenza. Presenti in sala, tra gli altri, esponenti della Grande Lucania, di Azione, di Italia Viva e Coraggio Italia oltre a esponenti delle istituzioni e del mondo della scuola

L’incontro è partito con una breve introduzione del professor Gaetano Fierro che ha parlato della necessità di iniziare un percorso che dia voce ai cittadini per focalizzare il dibattito sui temi e sulle problematiche reali della città di Potenza, della provincia e dell’intera regione per innescare percorsi virtuosi in grado di anestetizzare quel sentimento di antipolitica che ha allontanato le persone dalle istituzioni. Dopo alcuni riferimenti alla necessità di ritornare alla politica dei fatti e alla necessità di guardare agli orizzonti politici in maniera equidistante dalla destra e dalla sinistra il professor Fierro ha dato la parola al relatore di giornata. 

Il tema scelto per il primo appuntamento è stato ‘Etica e Politica’ che è stato sviluppato dal teologo Don Cesare Mariano del Seminario Maggiore di Potenza che ha incentrato le proprie riflessioni sulla necessità di rimettere al centro del fare politico la persona con chiari riferimenti storici e filosofici alla dottrina cattolica e alla Democrazia cristiana. Don Cesare Mariano quindi ha anche affrontato le questioni strettamente attuali incentrando la prima parte della propria relazione sul conflitto in Ucraina. Il teologo, che ha parlato di un irresponsabile atto della Russia in linea con quanto già avvenuto negli ultimi anni in Cecenia, Georgia, Crimea e Donbass, ha stimolato la riflessione politica mettendo al centro la necessità di recuperare il senso etico dei comportamenti umani in relazione alla politica

Centrale per Don Maria il pensiero classico in grado di fornire, a partire da Platone, gli strumenti necessari per una declinazione al positivo dell’agire politico e istituzionale. 

Una via da perseguire in contro tendenza con un contesto politico – istituzionale dove i partiti si combattono per questioni di potere personale e non per affrontare i problemi della Basilicata come il lavoro, lo spopolamento e le difficoltà giovanili.  

A seguire numerosi gli interventi tra i quali quello del sindaco di Moliterno, Antonio Rubino e dei consiglieri comunali Franco Flore, Enzo Stella Brienza, Pierluigi Smaldone e Rocco Lepore. Presenti anche il consigliere regionale Mario Polese e Franco Mollica. 

L’Ufficio stampa di Federazione di centro

Condividi subito la notizia

Commenta per primo

Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*